Home > Cantieri > Riva > Riva 50 metri: il sogno d'acciaio prende forma

Riva 50 metri: il sogno d'acciaio prende forma

 Stampa articolo
Riva 50 metri
Riva 50 metri

Il sogno  dei super yacht Riva in acciaio e alluminio diventa sempre più realtà. Ci aveva già pensato  Carlo Riva, negli anni '70, e questa spettacolare movimentazione è il più bel regalo di compleanno che Ferretti Group poteva fargli.

advertising

Riva 50 metri, primo modello della Riva Superyachts Division, è infatti l'erede dei celebri M/Y della serie "Caravelle", "Atlantic'', "Marco Polo" e "Vespucci". Grandi yacht intera mente persona lizzabili da l l 'ar matore nell'allestimento e nel decoro degli interni.

Lo scafo in acciaio del nuovo super yacht, lungo 50 metri per un baglio massimo di 9 metri, è stato protagonista di una scenografica movimentazione.  Destinazione: il nuovissimo  e innovativo stabilimento dedicato alla  Riva  Superyachts Division, presso la Super Yacht Yard di Ancona. In questo cantiere Ferretti Group ha concentrato la costruzione dei modelli in lega leggera,  acciaio e vetroresina  da 28 fino  a 90 metri per i marchi CRN, Pershing, Custom Linee Riva.

"Oggi Riva ha vissuto una delle sue giornate memorabili, e siamo felici di avere cominciato  a scrivere un nuovo capitolo di questa ultracentenaria storia italiana", ha dichiarato l'Avv. Alberto Galassi, Amministratore Delegato Ferretti Group. "Sono fl'ero di guidare un gruppo di grandi professionisti, che sta concretizzando il sogno dell'lngegner Riva. Da lui abbiamo raccolto, con responsabilità, il testimone di una ambiziosa  avventura progettuale, per lanciarci nella realizzazione di questa magnifica flotta di super yacht in acciaio.
Riva 50 metri offrirà un'esperienza di navigazione a livelli eccelsi, fatta  di comfort, eleganza e arte nautica: valori che da 175

anni contraddistinguono il marchio. Il nuovo  super yacht è un'opera navale di qualità superiore  e all'avanguardia,  che incorpora   le più innovative  soluzioni  tecnologiche a un'eleganza   e uno stile inconfondibili,   per soddisfare appieno  le aspettative del suo armatore e conquistare il gusto raffinato ed esigente degli futuri armatori di navi Riva in tutto il mondo."

Frutto della collaborazione tra Officina Italiana Design, lo studio di progettazione fondato da Mauro Micheli e Sergio Beretta che disegna  in  esclusiva  l'intera gamma   Riva, Riva SYD Engineering,  i  team ìngegnerìstìco dedicato alla progettazione dei nuovi superyacht Riva e il Comitato Strategico di Prodotto Ferretti Group, questo gigante del mare
è un capolavoro unico per tecnol ogia, cura dei dettagli e fedeltà all'identità del marchio.

Riva 50 metri ha 4 ponti:  sul ponte d·r coperta è allestita  la Suite armatoriale anticipata da una lussuosissima cabina

VIP. Altre 4 suite VIP sono sul ponte inferiore, per un totale di 12 posti letto.

Sul ponte inferiore  si trovano anche le 4 cabine  per l'equipaggio, mentre la  cabina comandante  è sul ponte superiore.
La cucina  si trova sul ponte inferiore, anteposta alla co/d room e alla storage room:  una scelta innovativa  che permette di servire tutti i ponti grazie anche a un comodo montavivande.

A poppa, un grande beach club è sia un'area relax dalle dimensioni incredibili che un garage in grado di ospitare un tender Williams Dieseljet 625. A prua, oltre  a un'area conviviale, un secondo garage con portellone apribile rivela una rescue boat. Infine a estrema prua, per il massimo del divertimento, saranno disponibili due jet-ski con comodo sistema di varo tramite una gruetta in carbonio.

Il ponte sole, invece, avrà una piscina idromassaggio con prendisole e ampia zona pranzo e relax.

Riva 50 metri sarà varato nel corso del 2018. Un altro momento  che si preannuncia epocale nella storia del marchio e della nautica.
 

Le ultime notizie di oggi