Home > Cantieri > Persico Marine > Persico Fly40 Experience: un nuovo concetto di classe e circuito

Persico Fly40 Experience: un nuovo concetto di classe e circuito

 Stampa articolo

Nembro (BG - ITALIA), 4 agosto 2021 – A cinque mesi dalla conclusione dell'America's Cup, Persico Marine ha presentato agli armatori e all'industria nautica un nuovo progetto: il Persico Fly40 One Design. Lanciata ufficialmente sul mercato, la barca è il primo spin-off che racchiude la ricerca e sviluppo, la tecnologia costruttiva e lo “spirito” della 36° edizione dell'America's Cup.

advertising

Persico Marine ha aperto un nuovo segmento di mercato rivolto agli armatori, per i quali la “nuova normalità” sarà un foiler con canting arms, un monoscafo monotipo ad alte prestazioni concepito per partire di bolina, duellare in virata e per ogni aspetto della regata tradizionale, ma a tre volte la velocità del vento! Il Persico Fly40 ha una lunghezza fuori tutto di 11,8 metri, è largo 3,4 metri e pesa 1.600 chili, e ha 100 metri quadrati di superficie velica e una velocità minima di decollo di 7 nodi TWS. Progettato per un equipaggio di cinque persone, può essere rimorchiato e spostato facilmente. Tutte queste caratteristiche mettono in risalto l'innovazione, la forza e l'audacia di un progetto sicuro, divertente e pronto per essere vissuto dagli armatori.

Persico Fly40 Experience
Persico Fly40 Experience

“Negli ultimi cinque mesi – ha spiegato Marcello Persico, presidente di Persico Marine – ci siamo dedicati a raggiungere un obiettivo imponente: trasferire sul mercato la nostra ricerca e sviluppo della 36a America’s Cup. In un istante, il giorno in cui abbiamo visto navigare per la prima volta i nostri AC75, tutto quello che avevamo realizzato fino a quel momento è diventato “il passato”. Dopo le rivoluzionarie innovazioni dell'ultima edizione dell'America's Cup e grazie alle prestazioni dell'AC75, scafo visionario e radicale, stiamo assistendo a un vero e proprio cambio di paradigma: è il momento giusto per elevare il campo di regata a una nuova dimensione che consentirà a tutti di sperimentare il fly-foiling.”

Per raggiungere questo obiettivo, Persico Marine ha riunito un team di acclamata eccellenza: l'ingegneria strutturale è fornita dalla Pure Design & Engineering dalla Nuova Zelanda, che ha lavorato anche con Emirates Team New Zealand; l'architettura navale e la fluidodinamica computazionale (CFD) è guidata da Caponnetto Hueber, collaboratore di Luna Rossa. Presentare al mercato un progetto così innovativo e sfidante richiedeva anche una consulenza specifica, in grado di valorizzare gli aspetti sportivi: Persico Marine ha quindi chiesto a Checco Bruni di entrare a far parte del team, e di portare la sua esperienza sul Persico Fly40: “È stato un grande piacere collaborare con Persico Marine su questo entusiasmante progetto - ha affermato Bruni – Con la presentazione di questo avanzato foiler da 40 piedi, siamo in grado di svolgere un ruolo centrale nella rivoluzione del mercato. Sono sicuro che questo progetto avrà un grande successo e sono molto felice di farne parte. Questo è un momento promettente per il mondo della vela: ci stiamo espandendo in nuovi orizzonti con Persico Marine come protagonista”.

Persico Fly40 Experience
Persico Fly40 Experience

"Un progetto di questo calibro ha il potenziale per portare Persico Marine a un livello superiore - ha aggiunto Marcello Persico - Per questo motivo abbiamo selezionato un team con le più alte qualifiche professionali finalizzato a due obiettivi imprescindibili: sicurezza e affidabilità.”
Il Persico Fly40 One Design è il cuore di un progetto ambizioso: l'allestimento di un circuito innovativo che coinvolga i migliori armatori. Persico si occuperà della logistica, del supporto e dei servizi “ready to fly”

Le ultime notizie di oggi