Home > Cantieri > Palumbo Group > Varato e consegnato il nuovo EXTRA 76 by ISA YACHTS

Varato e consegnato il nuovo EXTRA 76 by ISA YACHTS

 Stampa articolo
Palumbo Superyachts annuncia al VYR il primo varo del 2018: si tratta di EXTRA 76, capostipite di una nuova linea di imbarcazioni a marchio ISA Yachts
Palumbo Superyachts annuncia al VYR il primo varo del 2018

EXTRA come “Extra-ordinary”. Il primo nato della gamma è uno yacht con caratteristiche uniche. Linee inusuali, dimensioni più contenute, un innovativo ‘concept di utilizzo’: EXTRA 76 è progettato per incontrare le esigenze di chi desidera avvicinarsi al mondo dello yachting, godendo appieno del contatto con la natura in uno spirito di convivialità con i propri ospiti e famigliari.

Disegnato da Francesco Guida, questo yacht di 24 metri di lunghezza, è stato varato ad Ancona e consegnato la scorsa settimana al suo armatore.

EXTRA 76, con i suoi 6,8 metri di larghezza, ha volumi di salone e pozzetto record per la categoria e regala ai propri ospiti l'emozione di vivere appieno il contatto con la natura, creando un intenso feeling con il mare sia in navigazione che alla fonda.

L’impegno in termini di ricerca e sviluppo è stato fortemente rivolto anche all’ambiente.

EXTRA 76 è stata concepita per offrire un'esperienza di navigazione estremamente confortevole e in stile informale, ‘feeling’ ulteriormente enfatizzato negli ambienti interni. Il layout della zona giorno prevede la cucina posizionata a poppa che, attraverso un’ampia e luminosa vetrata con sistema up/down, consente una diretta comunicazione con l’area dining esterna. Questa soluzione moderna e innovativa permette di poter disporre a prua di un living a tutto baglio, arredato con ampi divani e tavolo estensibile, per un design contemporaneo e raffinato. Sul ponte inferiore, la cabina armatoriale a tutto baglio dispone di una originale zona ingresso che dona privacy agli occupanti. La zona lavabi, centrata al letto si integra con la zona notte ampliando la sensazione di spazio e di profondità della stessa. Le tre cabine ospiti propongono due doppie con letti singoli e una originale Vip verso prua, con schermature e armadiature disposte in modo da insonorizzare perfettamente l’ambiente rispetto alla zona equipaggio.

L'originale design del profilo esterno esprime la spiccata personalità di EXTRA 76. Si caratterizza attraverso il raffinato gioco di contrasti tra le chiare e morbide superfici in vetroresina e le eleganti vetrate scure. Le generose finestrature, senza soluzione di continuità, offrono la sensazione di trovarsi all'interno di una grande cupola di cristallo, che dona una ineguagliabile luminosità e panoramicità agli eleganti living interni.

La progettazione del layout ruota attorno alla volontà di garantire massima vivibilità in tutte le aree: ne è un esempio l’eccezionale pozzetto/beach club di oltre 50 metri quadrati che concede agli ospiti il piacere di vivere confortevolmente a contatto con il mare. Il cockpit si sviluppa su tre livelli degradanti verso l'acqua.

Il fly deck, le cui forme completano le morbide curve di EXTRA 76, offre una seconda timoneria, un maxi prendisole a tutto baglio ed un bar asservito ad un living composto da un divano a C, per godere a pieno, e da posizione sopraelevata, lunghe e piacevoli traversate o pranzi conviviali in rada.

La propulsione di EXTRA 76 è affidata alla moderna ed efficiente doppia motorizzazione Volvo Penta IPS 1050, che consente di raggiungere una velocità massima di 21 nodi e garantisce un'autonomia di navigazione che supera le 700 miglia nautiche a velocità di crociera.

Vivere il mare in sintonia con la natura significa anche e soprattutto rispetto per l’ambiente. L'accurata progettazione della carena, che consente di minimizzare la resistenza al moto, unitamente all'importante capacità dei serbatoi concede agli ospiti la possibilità di affrontare lunghe crociere, in un’ottica di massima sostenibilità ambientale.

Le innovative superfici vetrate del salone inglobano al proprio interno celle fotovoltaiche per la produzione di energia pulita: le vetrocamere permettono infatti di ricaricare le batterie di servizio per poter utilizzare apparati come luci ed elettrodomestici, senza dover accendere i generatori quando si è in rada e interrompere il silenzio della natura circostante.

L'attenzione al ridotto impatto ambientale, ai bassi consumi e la presenza di grandi e luminosi spazi a bordo rendono EXTRA 76 una scelta particolarmente congeniale ad armatori attenti alle prestazioni, ma anche e soprattutto all’adozione di soluzioni ‘green’ per ridurre al massimo l’impatto sull’ecosistema. In una parola ‘consapevoli’.

Extra 76, dopo la prima presentazione al Versilia Yachting Rendez-Vous, sarà esposto ai saloni internazionali quali Cannes Yachting Festival e Monaco Yacht Show 2018.

Le ultime notizie di oggi