Home > Cantieri > Lürssen Yachts > Lurssen: visita a bordo del 60 m Ester III

Lurssen: visita a bordo del 60 m Ester III

 Stampa articolo

LURSSEN: ESTER III

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

Ester III, motoryacht di quasi 66 metri realizzato su progetto di Espen Øino International e interni disegnati da Reumond Langton Design.

Uno yacht che porta con sé numerose soluzioni stilistiche originali, che combinano interni classici, da casa al mare, con linee esterne eleganti ma decise, quasi da nave militare.

Ester III è un motoryacht dalla silohuette inconfondibile, chiaramente sviluppata per un armatore che ha richiesto originalità ma prima ancora la barca capace di rispondere ai suoi canoni estetici e funzionali. Gli appassionati potranno ammirare questa nave da diporto in occasione dei prossimi saloni internazionali dedicati alla nautica, che ricordiamo sono Cannes e poi Montecarlo nel mese di settembre.

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

Innanzi tutto a dare enfasi al profilo c’è la scelta progettuale del ponte principale realizzato a tutto baglio nella porzione prodiera, dove si trova la suite armatore nella quale abbiamo riscontrato delle particolarità, come spazi e luce naturale capaci di restituire ciò che la moglie dell’armatore aveva richiesto, ossia, provare la sensazione di trovarsi nella casa delle vacanze. Inutile dire che l’area sulla quale questo ambiente si sviluppa è ampia, ma è anche frazionata in zone destinate a funzioni diverse, come per esempio l’area relax e colazione, l’area ufficio e poi naturalmente i locali bagno per lei e per lui e le cabine armadio. Una vera suite sul mare con tanto di balcone privato.

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

A bordo di questo yacht l’abitabilità è ovunque favorita non solo dalla lunghezza ma anche dalla larghezza di 11,60 m dello scafo. Le cabine sono in totale sei, dunque altre cinque cabine oltre la suite armatore, le quali sono situate in modo convenzionale sul ponte inferiore. Per l’equipaggio sono previste 9 cabine più un ambiente relax e allestimenti capaci di assicurare anche al personale livelli di vita a bordo proporzionati a crociere molto lunghe e impegnative. Questo non solo per rispondere alle normative in vigore in materia di tutela della qualità della vita a bordo dell’equipaggio, ma anche perché l’armatore è consapevole che le sue intenzioni di vivere lunghi periodi a bordo con la famiglia richiedono che l’equipaggio sia sempre in condizioni di vivere al meglio la sua esperienza di bordo per il benessere di tutti. Il personale previsto è di 17membri, che con orgoglio segnaliamo essere quasi tutti italiani a cominciare dal comandante con il quale ci siamo intrattenuti con piacere e dal quale abbiamo ottenuto molte informazioni su questa splendida nave realizzata in Germania dal cantiere Lurssen e progettata da Espen Øino. Da questo ultimo ci siamo fatti raccontare la genesi del progetto e ci ha risposto così: “Ester III come ogni progetto di questo livello ha una sua storia. In questo caso con la famiglia dell’armatore condivido un rapporto di amicizia personale e questo rappresenta un grande vantaggio nel poter comprendere il loro stile di vita ma anche un rischio. Le cose sono andate tutte molto bene, ma l’approccio dell’armatore è stato determinante, perché mi ha chiesto di disegnare la nave che avrei disegnato per me, e io l’ho fatto.”

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

Indubbiamente è una nave nella quale si osservano attenzioni nel rapporto tra funzione e forma votate principalmente al raggiungimento di un equilibrio tra esterni e interni, basato sull’esigenza di assicurare alla famiglia, dunque ai bambini, permanenze a bordo prolungate nel massimo comfort. Questo significa aree per il relax ma anche una piscina a poppa, sistemi di intrattenimento come il cinema all’aperto e quello in uno dei saloni, ampie superfici all’aperto dedicate ai party, un helipad per il solo touch and go, dunque per il solo appontaggio e decollo. Ma di sicuro i toys, i giocattoli per le vacanze, a bordo di questo splendido yacht non mancano, infatti, aver portato il ponte principale al livello del primo ponte superiore ha permesso di realizzare un garage con doppia apertura laterale a prora. Questo significa che il garage di poppa è dedicato al solo tender principale, lasciando spazio in questa zona della nave a una beach area e di un’area benessere con sauna, bagno turco e sala pesi con annessa sala massaggi. Il tender merita anch’esso un’attenzione particolare, perché è interamente realizzato in carbonio, con linee che riprendono gli stilemi proposti sul profilo della nave e con interni capaci di essere sia un ambiente chiuso sia un open per i trasferimenti a terra con tempo buono e la voglia di godersi il sole.

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

Tutto a bordo di Ester III è stato curato per offrire sempre, a prescindere dalle condizioni meteo e dall’utilizzo che si fa della nave, il massimo in termini di comfort. Gli interni sono realizzati in modo molto classico e li ha seguiti nel loro sviluppo funzionale ed estetico direttamente la moglie dell’armatore, che aveva espresso la volontà di riuscire a percepire entrando a bordo, la sensazione di essere arrivata nella casa al mare della famiglia. Risultato ottenuto con successo e grande soddisfazione dei designer coinvolti, quando la signora a lavori ultimati si è seduta sul divano del salone principale e ha esternato la sua soddisfazione e il senso di benessere che è riuscita subito a percepire.

Lurssen è un cantiere con grandi capacità produttive e dalla qualità delle sue costruzioni indiscussa, oggi, ci tiene a far sapere che non è solo un cantiere dedicato a grandi costruzioni di 100 m e oltre, ma che è capace di rappresentare un’ottima scelta anche per barche di 60 m come in questo caso.

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan

SCHEDA TECNICA

L.f.t. m 65,99 – lungh. al galleggiamento m 64,50 – larghezza massima m 11,60 – immersione massima m 3,40 – materiale di costruzione acciaio/alluminio – dislocamento 1.388 t – velocità massima nodi 16,5 – autonomia alla velocità di crociera 4.000 miglia – motorizzazione 2x1.500 kw MTU 12V 4000 M63 – riserva carburante litri 120.000 – riserva acqua litri 18.600 – design degli esterni Espen Øino International – design degli interni Reymond Langton Design.

Ester III Galery ©Klaus Jordan
Ester III Galery ©Klaus Jordan