Home > Cantieri > Italia Yachts > Tutti molto bene al Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura

Tag in evidenza:

Tutti molto bene al Campionato Italiano Assoluto di Vela d'Altura

 Stampa articolo
Scugnizza, Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio campione italiano ORC Gr.B
Scugnizza, Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio campione italiano ORC Gr.B

Il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura ORC 2020, disputato a Gaeta si chiude con un bilancio molto positivo per i team che regatano sugli Italia Yachts, con cinque IY  nei primi dieci, nelle classifiche dei Gruppi A e B.

advertising

Gli Italia Yachts che hanno ricevuto i premi del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, Trofeo Base Nautica Flavio Gioia, Gaeta 2020
 
Classe 4-5 Crociera-Regata:  secondo posto Unpopergioco, Italia 9.98 di Fabio Iadecola  (CN Caposele)
  
Classe 3 Regata: Scugnizza, Italia 11.98 di Vincenzo De Blasio (CC Napoli).
secondo posto Sarchiapone fuoriserie, Italia 9.98 di Gianluigi Dubbini (YC Sanremo)
   
Classe 0-1-2 Regata: Mela, Swan 42 di Andrea Rossi (CN Marina di Carrara)
secondo posto Sugar 3, Italia 11.98 di Ott Kikkas (YC Tallinn) 
 

 Scugnizza, l’IY 11.98 di Enzo De Blasio ha portato a casa il titolo tricolore nel Gruppo B,  con un giorno di anticipo. Nella settimana di regate non è mai sceso sotto al secondo posto, tanto da aver potuto utilizzare per lo scarto, un secondo piazzamento. Scugnizza è primo di Classe e conquista anche il Trofeo Challenge Italia Yachts, messo in palio dal Cantiere per l’IY meglio piazzato e con il miglior punteggio.

 La sister- ship Sugar 3, di Ott Kikkas, arrivata a Gaeta con la qualifica di Campione del Mondo ORC in carica per aver vinto il titolo lo scorso anno a Sebenico, ha fatto la scelta di modificare la barca per regatare nel Gruppo A, nelle grandi. “ Bisogna sempre alzare l’asticella e metterci alla prova” dice Matteo Polli che in barca è il randista e che con lo studio Italia Yachts ha firmato il progetto degli IY 11.98 e 9.98 " abbiamo aggiunto del peso a bordo perché il certificato di stazza consentirci di andare tra i grandi, anche contro i TP52, e con i team più forti. Ottenere la vittoria di Classe  2 e il secondo posto Overall nel Gruppo A è davvero un gran bel risultato”. Peccato che non ci siano state le condizioni per disputare l’ultima regata: per Sugar 3 sarebbe stata una buona opportunità per scalare la classifica.

Lorenzo Bodini, tattico di Sarchiapone IY 9.98, secondo overall nel Gruppo B e secondo di Classe 3 R comunica che il team si è molto divertito sul campo di regata di Gaeta “ complimenti al Comitato per aver portato avanti la decisione di farci regatare: è stata una bellissima serie disputata in condizioni meteo marine ottimali. Erano anni che non facevamo un campionato così bello. Siamo i più piccoli della flotta e il nostro secondo posto overall dietro all’ IY 11.98, vale tantissimo. Siamo molto soddisfatti” chiude Bodini.

E’ molto contento del suo esordio in una regata così importante Fabio Iadecola, armatore dell’IY 9.98 UnPo’PerGioco, che ha conquistato un bel secondo posto di Classe e il quarto nella classifica overall del Gruppo B “ho iniziato a frequentare i campi di regata lo scorso anno ed è la prima volta che affrontiamo una serie di livello nazionale . Sono molto contento di come ‘girano’ la barca e l’equipaggio e questi piazzamenti sono un vero incentivo a continuare” dice Iadecola.

“Siamo contenti di aver potuto finalmente testare la barca in un evento importante nel modo più consapevole di come abbiamo potuto fare lo scorso anno. Siamo felici per i risultati degli altri Italia Yachts e ora sappiamo quali sono i nostri obiettivi” dice Massimo Piparo armatore di Guardamago II che chiude la serie al 6 posto di Classe e al  10 overall. “ Nell’immediato  puntiamo sulle regate offshore” conclude Piparo.

Le ultime notizie di oggi