Home > Cantieri > Ferretti Group > Nautica: è scomparso Mario Amati, fondatore dei Cantieri Itama

Nautica: è scomparso Mario Amati, fondatore dei Cantieri Itama

 Stampa articolo
Mario Amati, fondatore di Itama
Mario Amati, fondatore di Itama

 

Il Gruppo Ferretti, orgoglioso di proseguire l’opera del grande designer, saluta Mario Amati l’ideatore dei motoscafi “progettati da chi ama il mare, per chi ama il mare”.

Forlì, 22 febbraio 2016 - È scomparso all'età di 83 anni Mario Amati, l’indimenticabile fondatore dei Cantieri Navali ITAMA, azienda da lui fondata a Roma nel 1969.

Mario Amati è stato un designer geniale, inventore di uno stile unico e di motoscafi iconici: “Open progettati da chi ama il mare, per chi ama il mare». I motoscafi ITAMA (un brand che è il cognome del fondatore, letto al contrario) si affermarono subito come un oggetto di culto per l'eleganza delle linee, l'affidabilità delle tecnologie, il carattere deciso e la precisa impronta stilistica.

“Gli Itama non cambiano ogni anno per seguire le mode... Io faccio barche per chi sta bene al mondo e ci vuole stare ancora meglio, perché la barca è un simbolo di felicità”. Questo è lo stile ITAMA, raccontato con le parole del suo fondatore.

Così l’Amministratore Delegato del Gruppo Ferretti, Avv. Alberto Galassi: “A nome del Gruppo Ferretti, degli amanti del mare e dello stile Itama, ringrazio un uomo la cui visione, ingegno e opera hanno lasciato un segno indelebile nella nautica internazionale. Ci lascia un designer di ineguagliato talento e un grande italiano. Orgoglioso di continuarne l’opera, il Gruppo Ferretti rende a Mario Amati e al suo genio un ringraziamento e un commosso saluto.”