Home > Cantieri > Cantiere delle Marche > Cantiere delle Marche vara l’ammiraglia della Darwin Class 107’ M/Y Storm

Cantiere delle Marche vara l’ammiraglia della Darwin Class 107’ M/Y Storm

 Stampa articolo
Darwin 107
Darwin 107

Ancona, 16 luglio 2015 - E' stato varato l'eccezionale Explorer Yacht di 107 piedi e 300 tonnellate in acciaio e alluminio della gamma Darwin Class, costruito presso il Cantiere delle Marche. Un nuovo varo che conferma la solidità del cantiere anconetano, leader mondiale nel mercato degli yacht dislocanti in acciaio e alluminio, e che segna un nuovo successo con la prima consegna di un'imbarcazione superiore ai 100 piedi. Con questa consegna infatti CdM inizia una serie di vari tutti over 100’, avendo in costruzione ben due Darwin Class 102’, un Nauta Air 108’, un Nauta Air 111’ .

Lo yacht risponde alle usuali caratteristiche tecniche che hanno fatto il successo a livello mondiale della gamma Darwin Class. Dal punto di vista stilistico, M/Y STORM ha assorbito tutti gli aggiornamenti introdotti sui nuovi Darwin 86’ e 102’ che includono un profilo longitudinale più bilanciato per avere uno stile più contemporaneo, le finestrature maggiorate, la falchetta ribassata per un più ravvicinato contatto con il mare. Da un punto di vista tecnico, il Darwin 107 è lo sviluppo diretto dei modelli più piccoli e considera i feedback derivanti dall’esperienza di navigazione dei sei modelli consegnati che hanno già migliaia di miglia alle spalle.

Vasco Buonpensiere, direttore commerciale e marketing del cantiere commenta così la nuova consegna: “L’armatore di questa bellissima nave explorer è stato il primo cliente ad avere contattato questo cantiere nel 2010 e dopo 3 anni di investigazioni e verifiche presso i migliori costruttori del mondo con i suoi consulenti, nel 2013 ha deciso di acquistare questo Darwin Class 107’. Se a questo aggiungiamo che ha scelto Cantiere delle Marche dopo essere stato armatore di uno yacht costruito in uno dei migliori cantieri nordeuropei ed essendo quindi abituato ad un altissimo livello di qualità costruttiva, non ci sono dubbi che il battesimo di Storm segna un importante momento per tutti coloro che lavorano qui, oltre che per l’armatore”.

Prosegue Ennio Cecchini, CEO del Cantiere delle Marche:“Costruire questo yacht è stato entusiasmante sotto ogni aspetto: la sinergia tra armatore ed equipaggio, la fusione di intenti tra questi e tutto il team CdM e la forza propulsiva creata da una passione comune per le navi explorer e la qualità dei dettagli costruttivi ha veramente generato una nave speciale. Con le sue 300 tonnellate di stazza lorda, non è paragonabile a nessun altra barca della stessa lunghezza, ed il volume è stato magistralmente utilizzato con un perfettamente bilanciato tra le aree operative e quelle armatoriali. Non vediamo l’ora di potere presentare alla stampa questo Yacht nei dettagli: ogni angolo di Storm è una sorpresa in termini di ingegneria e qualità’.

Numerose sono le customizzazioni richieste dall’esperto armatore, il quale trascorrerà più di 120 giorni all'anno a bordo insieme alla sua famiglia: grande attenzione è stata posta agli alloggi equipaggio che sono arredati seguendo lo stesso tema delle zone Vip, per un totale di quattro cabine a bordo. Lo studio PFA Design ha scelto abbinamenti ricercati: il legno noce e le pareti rivestite in carta da parati, in tessuto o pelle. Il risultato è una barca dal gusto classico ottenuto in un’ambientazione marinara, tramite l’abbinamento di colori e tessuti di stile Inglese e materiali pregiati, lavorati da abili artigiani che hanno vestito l’imbarcazione come fosse un abito sartoriale. Il tutto mediato dal disegno italiano che ha sovrainteso l’intero sistema d’arredo. Nel ponte di coperta troviamo il salone particolarmente ampio, grazie ai 7,70 metri di larghezza dello yacht, collegato nella zona pranzo con la cucina. La cucina, che viene vissuta molto informalmente anche dagli armatori, è di dimensioni incredibili e paragonabile a cucine di yacht di 45/48 metri. Nel salone del main deck si percepisce lo spazio e la luce, particolarmente generosa in questo ambiente grazie alle grandi finestre che, come in una normale abitazione di lusso, sono decorate con tende a tutta altezza. All’upper deck troviamo il salone destinato soprattutto all’entertainment attrezzato con un ampio divano a “L” e delle poltrone handmade. A prua la grande timoneria fatta a mano con una plancia curva che segue l’andamento delle finestrature, tre comode poltrone pilota e divano a poppa, per godere, in navigazione, dell’ampia visone che si ha da questa postazione della nave. Altra feature molto interessante è la presenza di una radio room adiacente alla plancia, cosa assolutamente inusitata per barche di queste dimensioni.

Diversi accorgimenti per l'organizzazione delle zone tecniche in coperta sono stati progettati in funzione delle esigenze dell'armatore e del suo comandante, l'idraulica relativa ai thruster è stata ingegnerizzata su specifiche richieste del comandante e così tanti altri importantissimi dettagli che rendono questa barca della Classe Darwin il benchmark di riferimento per chiunque approcci questo mercato.

M/Y STORM sarà presentato ufficialmente in anteprima mondiale al prossimo Salone Nautico di Cannes, dove debutterà insieme al Darwin Class 86’ M/Y Stella del Nord e a M/Y NOGA, 90’ della Gamma CdM Nauta Air.

 

 

CANTIERE DELLE MARCHE - COMPANY PROFILE

 

La solidità dei valori che contraddistinguono Cantiere delle Marche è garantita dall’esperto gruppo di professionisti riuniti da Ennio Cecchini, noto da tanti anni nel mondo cantieristica navale per aver realizzato navi commerciali ad alta tecnologia, impegnativi refitting, tra cui il M/Y Lady Haya (67 metri) e il M/Y Prometej (45 metri) e, più di recente, ricercati Explorer Vessels.  Fin dalla fondazione del cantiere Ennio Cecchini, l’Amministratore Delegato e fondatore di Cantiere delle Marche, ha scelto nel suo team Vasco Buonpensiere, direttore Sales & Marketing con una pluriennale esperienza come broker internazionale e proveniente da 6 anni nel ruolo Direttore Commerciale e Brand Manager per Custom Line e CRN - Gruppo Ferretti.

Nella compagine sociale si affianca la figura di Gabrile Virgili, Presidente del Cantiere delle Marche e imprenditore anconetano di grande rilevanza sul territorio oltre che maggiore azionista e proprietario della facility di CdM, costruita specificamente per la realizzazione di grandi yacht.

Cantiere delle Marche si avvale di acclamati professionisti del design come Sergio Cutolo per la Darwin Class e Mario Pedol  e Massimo Gino di Nauta Design (per la linea Nauta Air), e sull’importante know-how interno, in collaborazione con un network di affermate aziende - parte della compagine sociale - per la carpenteria metallica, il piping e le sale macchine, e per gli arredamenti, che, insieme allo staff del cantiere, hanno costruito per decenni navi e yacht apprezzati in tutto il mondo.