Home > Cantieri > Blu Navy > Traghetti - Blue Navy, al via oggi il servizio fra Bonifacio e Santa Teresa di Gallura

Traghetti - Blue Navy, al via oggi il servizio fra Bonifacio e Santa Teresa di Gallura

 Stampa articolo
Blue Navy, al via il nuovo servizio marittimo
Blue Navy, al via il nuovo servizio marittimo

E’ iniziato stamane, con le prime corse a bordo della nave “Ichnusa”, il servizio gestito da Blu Navy sulla linea marittima Bonifacio-Santa Teresa di Gallura: il braccio di mare tra Corsica e Sardegna è lungo circa nove miglia e la traversata si completa in un’ora di navigazione.

Tutti i dettagli sono stati illustrati oggi nel corso di due conferenze stampa tenute nelle rispettive stazioni marittime alla presenza di diverse autorità fra cui i sindaci Jean-Charles Orsucci e Stefano Ilario Pisciottu.

Il passaggio dalla vecchia gestione, cessata a fine marzo, è stato molto veloce: la “Ichnusa”, acquistata da Blu Navy, è stata ridipinta col nuovo brand grazie ai lavori effettuati direttamente in porto, anche le biglietterie delle stazioni marittime sono state subito riaperte con le nuove insegne.

Il servizio Blu Navy - compagnia già attiva sulla rotta Piombino-Portoferraio con la nave “Acciarello”, e che opera formalmente sulla linea sarda attraverso la controllata BN Sar. Nav. S.r.l., costituita ad hoc – è previsto fino al 30 settembre e si caratterizza da subito per una serie di importanti novità.

Le corse giornaliere sono infatti salite da tre a quattro su tutto il periodo, ma soprattutto gli orari sono stati rivoluzionati rispetto al passato e distribuiti più razionalmente, con l’intento di garantire maggiori opzioni di scelta per l’utenza e avvicinare ulteriormente i due territori.

La nave Ichnusa infatti “dormirà” a Bonifacio, da cui partirà ogni mattina per effettuare i seguenti orari:

Partenze BONIFACIO Partenze SANTA TERESA
7:30 9:00
10:30 12:00
15:30 17:00
18:30 20:00

In pratica le due navi operanti sulla rotta si incroceranno sempre, ognuna partendo alla stessa ora da porti opposti.

Le novità però non finiscono qui. Blu Navy infatti ha studiato un sistema di tariffazione con particolari incentivi per chi si sposta senza macchina, ad esempio gli escursionisti giornalieri. Saranno più semplici e veloci anche i momenti precedenti l’imbarco: i passeggeri avranno la possibilità di fare il check-in direttamente sottobordo, e anche di acquistare e stampare il biglietto di trasporto già da casa, attraverso il sito della compagnia, evitando così possibili code alla biglietteria.

Per garantire l’operatività della linea Blu Navy ha preso in carico nel proprio organico il personale di bordo della precedente compagnia, una ventina di marittimi in totale, senza causare quindi nessuna perdita occupazionale: “E’ stato un passaggio delicato ma affrontato con grande responsabilità da parte di tutte le parti coinvolte e concluso al meglio grazie anche al lavoro svolto dall’assessore ai Trasporti della Regione Sardegna, Massimo Deiana, che ringraziamo” spiega Luca Morace, amministratore delegato di BN Sar Nav Srl. “Abbiamo trovato piena collaborazione anche da parte di Capitaneria di Porto e Silene Multiservizi, mentre dalla parte corsa decisivo è stato il supporto di Camera di Commercio e Conseil Départemental: senza di loro, e senza l’aiuto dei due sindaci, non saremmo riusciti a partire in tempi così rapidi” conclude Morace.

L’acquisto della nave e l’ingresso di Blu Navy in questo nuovo mercato sono avvenuti molto velocemente: “Abbiamo visto un’opportunità di tornare a operare nella nostra regione e l’abbiamo subito sfruttata” spiega Aldo Negri, armatore e azionista di riferimento. “Per me e la mia famiglia prendere questo impegno col territorio e collegare le due isole cugine è un sogno che si avvera: siamo felicissimi”.

La nave “Ichnusa” è stata costruita proprio per operare sulla tratta Santa Teresa-Bonifacio, che a causa delle dimensioni dei porti richiede caratteristiche particolari: ha una lunghezza di 64 metri, una stazza lorda di 2182 tonnellate ed è in grado di ospitare 350 passeggeri e oltre 50 automobili.