Home > Cantieri > Azimut Yachts > Azimut Yachts al Boot Düsseldorf 2019

Azimut Yachts al Boot Düsseldorf 2019

 Stampa articolo
77S Running
77S Running

Al più importante salone nautico del Nord Europa, in programma dal 17 al 29 gennaio 2019, Azimut Yachts si presenta con uno ‘schieramento strategico’ che punta a conquistare i visitatori attraverso l’ampia gamma di possibilità ed esperienze dedicate agli armatori.

Sei i modelli che saranno esposti in fiera, a coprire quattro diverse Collezioni, ognuna pensata per garantire un diverso stile e una precisa esperienza di navigazione, esempio evidente della capacità del cantiere di offrire ai propri clienti l’imbarcazione ideale per ogni tipo di esigenza.

Gli yacht presenti saranno Azimut 77S e Azimut S6 per la Collezione S, l’Azimut 60 e 66 della linea Fly, il 43 per Magellano e, infine, l’Atlantis 51 della Collezione Atlantis.

Avigliana, gennaio 2019. Le molteplici anime di Azimut Yachts sono degnamente rappresentate al Salone di Dϋsseldorf. Il Boot ospiterà infatti sei yacht appartenenti a quattro diverse Collezioni, ciascuna delle quali incarna sogni e desideri di un differente tipo di armatore.

“La qualità dei visitatori e un’organizzazione impeccabile fanno del Boot di Düsseldorf un appuntamento per noi irrinunciabile e per questo scegliamo di esporre i modelli più rappresentativi della nostra gamma”, ha commentato Marco Valle. L’amministratore delegato di Azimut Yachts ha spiegato così la selezione: “Esponiamo esemplari di tutta la gamma a coprire tutti i segmenti di mercato. Sono barche che rispondono al meglio alle esigenze delle diverse tipologie di armatore: offriamo yacht sportivi, spaziosi, eleganti e sempre tutti con un altissimo tasso tecnologico e di comfort”.

La voglia di innovare rispettando gli stilemi classici della nautica, ma soprattutto il grande desiderio di soddisfare le esigenze di armatori diversi per età, gusti e passioni sono dunque alla base della produzione di Azimut Yachts, il cui obiettivo è offrire la gamma più completa e ampia possibile.

Anche la scelta di affidarsi ad un team di designer di grande spessore, sempre più frequentemente provenienti anche da ambiti diversi rispetto a quello nautico, si basa sulla volontà di differenziarsi dalla concorrenza e al tempo stesso offrire una maggiore varietà di ambienti e stili da ogni punto di vista.

La Collezione Flybridge, che contempla modelli dai 42 agli 88 piedi, è pensata per chi vuole vivere il mare a 360 gradi e va alla ricerca di una totale fruibilità degli spazi, interni ed esterni.

Azimut Yachts ha scelto di portare al Boot due modelli di questa linea. Il 55 e il 60 (18 metri di lunghezza) nascono dalla proficua collaborazione tra Stefano Righini, che ne ha realizzato le grintose e accattivanti linee esterne, e Achille Salvagni, che si è occupato dell’interior design, dando vita ad ambienti sofisticati e accoglienti.

La Collezione Magellano, i cui modelli si prestano a un uso versatile, si rivolge invece a chi va alla ricerca di una navigazione a lungo raggio, morbida e sicura senza rinunciare all’eleganza delle ampie zone living. Consumi contenuti e ampi range di velocità sono tra le caratteristiche di questa linea, che ritroviamo nel modello presente al Boot: grazie alla carena “Dual Mode” disegnata da Bill Dixon il Magellano 43 può infatti navigare in pieno comfort sia alle velocità dislocanti, sia ai regimi plananti e anche in condizioni di mare formato.

L’Atlantis Collection è stata disegnata pensando a quegli armatori che cercano le emozioni più autentiche legate al mare e non disdegnano il contatto con le onde. Il 51 è un open puro, caratterizzato

da ampi spazi a bordo, grazie a tre comode cabine e a un’ampia dinette sottocoperta, e da un design aggressivo che nasce dalle matite di Marco Biaggi e Filippo Salvetti, titolari dello studio Neo Design.

Eleganza e grinta sono i segni distintivi della Collezione S: il 77 interpreta al meglio questa filosofia con un look aggressivo perfettamente bilanciato da un design di classe. Disegnato da Stefano Righini come tutta la Collezione, presenta interni di Carlo Galeazzi e si distingue per due esclusive peculiarità: la piattaforma di poppa pivotante e le due aree conviviali esterne di prua e di poppa.

Tra i modelli presenti della Collezione non poteva mancare uno yacht presentato sul mercato pochi mesi fa che ha già suscitato grandi consensi: l’S6, il coupé tecnologicamente avanzato grazie al connubio di Carbon Tech e tripla propulsione Volvo Penta IPS. Gli esterni firmati da Stefano Righini riprendono ed enfatizzano la vocazione sportiva della collezione: le grandi vetrature sulla tuga a taglio di diamante creano un gioco di riflessi che si sposa bene con le linee tese dell’imbarcazione e ne rendono il profilo immediatamente riconoscibile. L’interior décor è stato ideato da Francesco Guida, che ha scelto uno stile basato su un’eleganza moderna e discreta, caratterizzato da un’impronta fresca e raffinata.

L’appuntamento con il prestigioso Salone tedesco si pone dunque come nuova tappa del percorso progettuale di Azimut Yachts e conferma la volontà di confrontarsi con mercati di varie zone geografiche, puntando su tecnologia, originalità e, ovviamente, eccellenza del Made in Italy.