Home > Cantieri > Antonini Navi > Antoni Navi presenta UP40 – Crossover

Tag in evidenza:

Antoni Navi presenta UP40 – Crossover

 Stampa articolo
UP40 – Crossover
UP40 – Crossover

Disponibile in due versioni, Open Deck ed Enclosed Bridge, rappresenta una reinterpretazione contemporanea delle barche classiche, caratterizzate da un’eleganza sobria e imprescindibile e da forme essenziali e armoniose.

advertising

Antoni Navi presenta UP40 – Crossover, il primo dei tre modelli che saranno realizzati grazie a UP40, la piattaforma modulare in acciaio, che dà la possibilità di scegliere la tipologia e il concept dello yacht durante il processo costruttivo. Come i successivi modelli – Motoryacht e Sport Explorer – Crossover è stato progettato grazie alla prestigiosa collaborazione di Fulvio De Simoni. Il pluripremiato architetto e designer ha commentato: “Questo modello è una reinterpretazione moderna delle barche classiche il cui disegno rispondeva a precise funzioni: forme semplici ma dalla forte personalità vestono un’architettura versatile e personalizzabile, pensata per vivere il mare in modo semplice e diretto”.

Come tutta la produzione del cantiere, UP 40 - Crossover, la cui costruzione inizierà a Settembre, sarà caratterizzato da un design armonioso, equilibrato e innovativo. Due ponti principali sono connessi da un mezzo-ponte che ospita l’unica timoneria presente a bordo. De Simoni ha illustrato così questa scelta: “La particolare disposizione dei ponti, che prevede che la zona timoneria e tutto il ponte di prora siano a un’altezza intermedia tra Main Deck e Upper Deck, permette di mettere in comunicazione con un dislivello minimo tutta la parte superiore dell’imbarcazione, rendendola di fatto un’enorme terrazza di oltre 200 mq affacciata sul mare, un’ampia porzione della quale, di ben 90 metri quadrati, è protetta ed ombreggiata dall’ hard top”.

Lo scafo, le linee di carena e le appendici sono state testate alla vasca navale Olandese di “Marin” -MAritime Research Institute Netherland - sia da un punto di vista statico che dinamico , simulando il “see-keeping” in condizioni anche estreme di navigazione. I bordi liberi dello scafo sono voluminosi e caratterizzati da linee morbide, mentre il taglio della prua è di stile contemporaneo. Le zone esterne possono essere arredate in maniera differente: su questo modello è possibile installare anche una piscina a sfioro nella zona di prora creando un vero e proprio solarium piacevolmente ventilato, fruibile sia durante la sosta in rada sia in navigazione.

UP 40 - Crossover è disponibile in due versioni: la prima, Open Deck, completamente aperta, è pensata per godere della navigazione in zone con clima mediterraneo. Enclosed Bridge, invece, è caratterizzata da una sovrastruttura che copre una parte dell’Upper Deck e, grazie ad ampie vetrate, permette di godere di una vista a 360 gradi sull’orizzonte. In questo caso l’armatore può disporre di una suite di oltre 60 metri quadrati con terrazza privata.

Il layout proposto dal cantiere, che può essere personalizzato a seconda delle esigenze dell’armatore, prevede la suite armatoriale a tutta larghezza nella zona di prua del Main Deck. Su questo stesso ponte è presente la grande living room, che può essere arredata come un open space che includa sala da pranzo e area relax. Ovviamente la zona esterna di poppa può accogliere un tavolo per i pranzi all’area aperta e una zona prendisole. Per gli ospiti sono state previste fino a quattro cabine doppie, nel Lower Deck, per un totale di dieci posti letto, mentre l’equipaggio avrà a sua disposizione cinque cabine.

Il nuovo modello di Antonini Navi sarà inoltre dotato di due battelli: il primo, lungo 7 metri, è alloggiato nell’hangar di poppa, in modo da poter essere alato con facilità, mentre il secondo misura quasi 4 metri ed è posizionato a prora. Quest’ultimo è a disposizione dell’equipaggio ed è alato tramite una gruetta a scomparsa integrata nella falchetta.

I grandi serbatoi di carburante e la particolare attenzione volta all’efficienza in navigazione, garantiscono un’autonomia da “grand cruiser” che supererà le 5.000 miglia all’andatura di 10 nodi. La velocità massima si attesterà invece intorno ai 15 nodi mentre quella di crociera sarà di 12 nodi.

Le ultime notizie di oggi