Home > Cantieri > Absolute Yachts > Nautica: Absolute cresce in armonia

Nautica: Absolute cresce in armonia

 Stampa articolo
Un momento della conferenza stampa Absolute al Boot di Dusseldorf
Un momento della conferenza stampa Absolute al Boot di Dusseldorf

Absolute 2016-2017: Crescere in Armonia

La concretezza tipica della terra piacentina, sede di Absolute, ci ha sempre ispirato uno stile di comunicazione sobrio, privilegiando le novità dei progetti, dando enfasi ai contenuti tecnici - stilistici - funzionali delle barche, ponendo il prodotto e le sue caratteristiche in primo piano e lasciando il produttore decisamente sullo sfondo.

D’altro canto, la creatività del ns. Centro Stile e Sviluppo (ispirata dalla consolidata esperienza di Angelo Gobbi e magistralmente condotta da Sergio Maggi), ha completamente rinnovato l’intera gamma negli ultimi 4 anni, saturando così i canali di comunicazione, gli eventi promozionali, i comunicati stampa, le presenze ai saloni. Questo lavorio prosegue e, come vedremo tra poco, ha in serbo novità significative...

Tuttavia, ogni tanto è opportuno fermarsi a guardare la strada percorsa, le salite superate, le tappe completate, ed è per questo che oggi l’accento è posto anche su un altro tipo di presentazione: la crescita aziendale.

1- I numeri della crescita.

“Absolute” è un marchio e un’organizzazione relativamente giovane, fondata nel 2002. Eppure in questo breve arco di tempo – anni tormentati da una profonda ristrutturazione dei mercati nautici in tutto il mondo – ha saputo esprimere innovazione e originalità tali da attirare l’attenzione non solo degli ‘addetti ai lavori’ ma soprattutto anche della clientela internazionale. Il tasso di crescita di Absolute si evidenzia in alcuni numeri fondamentali, come quelli del fatturato: 2012-2013 +23% - 2013-2014 +26% - 2014-2015 +56% - 2015-2016 (parziale) +51%.

Il tenore dello sviluppo è equamente distribuito nei continenti, dando ad Absolute la possibilità di mantenere equilibrata la distribuzione della propria presenza in tutte le aree geografiche.

La maggior diffusione dei prodotti in un numero crescente di Paesi ha indotto i progettisti a orientare la gamma in una direzione diversa da quella che ha dato origine al marchio, passando da unità del tipo “sport / cruiser” a veri e propri “FLY Motor Yacht”, e più recentemente a introdurre le originali “Navette”. Parallelamente, la dimensione dei modelli di maggior successo è cresciuta. Ciò si evidenzia dalla seguente tabella riferita alla crescita della produzione, in cui il tasso di crescita delle dimensioni totali delle barche costruite per anno procede ad un tasso inferiore rispetto al fatturato, poiché unità di maggiori dimensioni hanno valore economico unitario proporzionalmente maggiore: 2012-2013 +22% - 2013-2014 +20% - 2014-2015 +29% 2015-2016 (parziale) +19%.

Tale politica di espansione ha coinvolto un numero crescente di collaboratori, distribuiti in tutti i reparti dell’azienda. Occorre ricordare che Absolute gestisce in modo autonomo (è il caso di dire assolutamente autonomo) ogni fase del ciclo di vita delle barche: concept design, ingegnerizzazione, modellazione, realizzazione stampi e attrezzaggio della produzione, laminazione e assemblaggio strutturale, allestimento impianti e arredi, collaudi, logistica di consegna e messa in servizio. In casa Absolute trovano applicazione competenze e formazione di alto livello, in un equilibrio efficiente ed efficace basato su un’organizzazione semplice e coinvolgente: la proprietà e la direzione aziendale coincidono, in una struttura agile e pienamente operativa, esprimendo grande spirito di dedizione e di prossimità con tutti gli altri collaboratori. I risultati sono immediatezza e condivisione a tutti i livelli, la consapevolezza degli obiettivi e dei metodi stabiliti per raggiungerli, la soddisfazione di lavorare in una squadra coesa. In un clima di questo tipo è naturale trovare elementi materiali e immateriali di gratificazione sia individuale che collettivi. È così che Absolute implementa la propria squadra a supporto della crescita, in netta controtendenza rispetto al comparto nautico, sia a livello Italiano che internazionale, così come evidenziato dai dati sull'occupazione in azienda: 2012-2013 +30% - 2013-2014 +38% - 2014-2015 +41% - 2015-2016 (parziale) +12%.

Lo spirito quasi da “azienda famigliare” che emerge dall’agile organizzazione di Absolute è uno dei fattori di successo proprio durante i periodi di stagnazione economica più recenti. La disponibilità al sacrificio, all’impegno e alla determinazione espressi dalla direzione/proprietà permeano Absolute come un tutt’uno e hanno permesso i risultati di crescita del fatturato e del personale ricordati qui sopra. Così, non è un caso che nel periodo 2014-2015 si stato ottenuto il 16,8% di ROI, e contemporaneamente il 52,0% di ROE (al netto di sopravvenienze attive): la presenza e l’impegno costanti di questo coeso gruppo di imprenditori, e la loro vicinanza al resto della squadra, permette di mettere a frutto concretamente ogni singolo Euro investito, ogni singolo minuto di attività.

2- Nuovi investimenti.

Quando nel 2007 la sede inizialmente costituita in Carpaneto Piacentino nel 2002 venne poi spostata nel sito odierno ai Casoni di Gariga, Absolute decise di realizzare uno stabilimento produttivo non solo innovativo per l’epoca corrente, ma concepito per essere già di supporto e all’avanguardia per gli anni a venire. Tutto ciò ha funzionato con piena efficienza fino ad oggi. Tuttavia, alla soglia del decimo anniversario di utilizzo per impianti, macchinari e infrastruttura in genere, la spinta indotta dalla crescita nei mercati e dalle maggiori dimensioni dei prodotti richiede un adeguato aggiornamento e ampliamento di impianti e spazi a disposizione per tutte le fasi di produzione delle barche 

La superficie coperta destinata alla produzione Absolute passa così dagli attuali 17.000 m2 a 24.200 m2 , con un incremento di 7.200 m2 . Non si tratta solo di aumentare lo spazio a disposizione e accrescere l’organico. Il progetto del nuovo complesso prevede anche un’ottimizzazione dei flussi interni e una diversa integrazione tra fasi differenti di lavorazione.

A supporto di tutto ciò, sono previste anche novità tecniche e, tra le altre, ecco le più significative: raddoppio del magazzino verticale robotizzato (già realizzato nel 2015); raddoppio dei sistemi di ventilazione del reparto laminazione (già realizzato nel 2015); messa in opera di un sistema di alimentazione automatico della resina (già realizzato nel 2015); nuovo centro di lavoro a controllo numerico per la falegnameria; sistema di stoccaggio e movimentazione automatica del legno compensato; nuovo layout ottimizzato per la movimentazione dei semilavorati.

L’inizio delle attività di ampliamento è fissato per i 1° Marzo 2016, e il completamento dell’opera al 30 Settembre, mentre la messa in servizio avverrà il 1° Novembre 2016. Questo nuovo impegno giunge dopo un periodo già denso di sviluppi, come la formidabile 

sequenza di nuovi modelli FLY e Navette e gli impianti già menzionati poco sopra, con un

investimento complessivo nell’ultimo triennio di circa 5.000.000 €.

Per il solo 2016 è previsto un ulteriore investimento di circa 7.000.000 € a supportare tanto l’ampliamento della sede produttiva quanto due nuovi modelli della gamma FLY. Nel biennio successivo, altri investimenti sono previsti per l’introduzione di modelli Navetta a completamento di questa gamma innovativa creata da Absolute.

3- Conclusioni.

Nel contesto dell’economia globale, così come nel contesto della nautica da diporto, da un lato gli indici di prestazione di Absolute esprimono un’eccellente prestazione di impresa, dall’altro lato la dimensione aziendale (gli investimenti) si rivela commisurata cioè appropriata per il sostegno della crescita programmata.

Analogamente, nel contesto delle organizzazioni imprenditoriali, da un lato la semplicità dell’organigramma di Absolute riassume la tradizionale impostazione “famigliare”, quasi “padronale”, dall’altro lato la flessibilità e agilità della struttura rappresentano uno strumento formidabile di adattamento alle esigenze rapidamente mutevoli del mercato nautico.

A noi piace chiamare questo delicato e difficile equilibrio “Crescere in Armonia”. Rivendichiamo una forte connotazione italiana, del “saper fare” e “saper creare”, cioè lo spirito tradizionale e artigianale della manifattura nel nostro Paese, ma allo stesso tempo una visione organizzata, metodica e programmata che permea tutti i reparti e tutti i collaboratori, unendoli come un sottile filo che attraversa perle naturali, tutte diverse tra loro perché uniche, ma a formare una semplice, naturale, e raffinata collana.

Di fronte ad un panorama internazionale ricco di cantieri che guardano ad un glorioso passato, noi guardiamo a un radioso futuro.