Home > Associazioni > UCINA > Nautica: Carla Demaria e UCINA pronti al confronto con Paolo Vitelli e Nautica Italiana

Nautica: Carla Demaria e UCINA pronti al confronto con Paolo Vitelli e Nautica Italiana

 Stampa articolo
Demaria e Vitelli
Demaria e Vitelli

Riceviamo e pubblichiamo dal Presidente UCINA, Carla Demaria, la seguente nota. Una lettera che risponde a quella inviata dal Dott. Paolo Vitelli, Presidente del Gruppo Azimut Benetti, agli associati di Nautica Italiana e da noi pubblicata nella serata di sabato 31 ottobre.

Ci fa piacere constatare la disponibilità del Presidente di Confindustria Nautica a partecipare a un eventuale confronto, che vorremmo fosse, come più volte auspicato, non una disfida ma un incontro costruttivo per riunire in una voce univoca tutte le rappresentanze della nautica.

 

Genova, 2 novembre 2015

 

Caro Petrone,

prendo atto della nuova comunicazione alla stampa con la quale il dott. Paolo Vitelli annuncia l’intenzione di agire legalmente nei miei confronti.

Non ho tuttavia trovato smentite alle mie dichiarazioni, che si poggiano su elementi pubblici che chiunque può riscontrare ai seguenti link sul sito della Camera dei Deputati:

LINK 1 - LINK 2 

Nella mia dichiarazione avevo peraltro formulato osservazioni analitiche sui 9 punti del manifesto di Nautica Italiana, alle quali non ho trovato alcuna risposta.

Confermo tuttavia, ancora una volta, la totale disponibilità a partecipare a qualsiasi confronto, ancora nell’estremo tentativo di difendere la nautica, con una volontà che da parte mia non è ai venuta meno, già prima di essere eletta alla presidenza UCINA.

Proprio per evitare ogni possibile contrapposizione - con una decisione che non ha precedenti nella storia dell’Associazione - ho condiviso che si presentasse in Assemblea un secondo candidato, Lamberto Tacoli, attuale leader di Nautica Italiana, che aveva ottenuto solo il 15% dei consensi preliminari dei Soci.

Ricordo che il compianto Lorenzo Selva ritirò la sua candidatura alla Presidenza nel 2006, pur avendo ottenuto oltre il 40% dei consensi, per consentire al Consiglio Direttivo di presentare in Assemblea un unico candidato, come lo Statuto prevede, e fornendo negli anni che seguirono un grande contributo all'interesse comune in qualità di Vice Presidente.

Oggi come allora, resto a disposizione, con i fatti.

 

Il Presidente

Carla Demaria 

 

Scarica la nota in PDF

 

[Allegati]

  • Il documento originale