Home > Associazioni > Tiliaventum > Mare inclusivo per tutti a Lignano Sabbiadoro UD

Mare inclusivo per tutti a Lignano Sabbiadoro UD

 Stampa articolo
Lignano Sabbiadoro UD
Lignano Sabbiadoro UD

Soleggiate le giornate sabato e domenica 15 e 16 luglio 2017 a Lignano Sabbiadoro UD dove si è potuto assaporare il piacere di veleggiare a bordo di mezzi d'epoca, e d'altura e provare il kitesurf.

advertising

L'evento, organizzato dalla locale Tiliaventum asd con Lo Spirito di Stella Onlus due volte l'anno, consiste in 4 mezze giornate in mare dove chiunque, gratuitamente, è ospitato a bordo per provare l'ebbrezza di navigare sospinti dal vento, il tutto reso possibile grazie al Contributo di Fondazione Friuli, ai partner Banca di Udine, Agenzia Intras e Marina Punta Faro, base logistica per tutte le attività di mare durante tutto l'anno, ai generosi armatori che di volta in volta mettono a disposizione mezzi nautici ed ai diversi volontari coinvolti.

Queste occasioni sono solo alcuni dei momenti aggregativo-sportivi che vengono proposti, tenendo presente che le attività di mare Tiliaventum si svolgono con contiunità durante tutto l'arco dell'anno, anche nelle stagioni considerate piu' disagevoli, con corsi, uscite, partecipazioni a regaate, attività formative specialistiche, percorsi pilota (vedasi, ad esempio, le patenti nautiche "C" vela e motore senza limiti dalla costa, che sono state ottenute, primi in Italia, da 5 Soci Tiliaventum con disabilità), imprese di navigazione (recente la traverata transatlantica all'interno dell'iniziativa WOW Wheels On Waves New York-Portimao Portogallo con a bordo due attivitssimi Soggetti con disabilità, ecc.) progetti (Progetto Polo Spportivo del Mare per Tutti), test materiali e attrezzature, organizzazione di eventi quali la 20 Miglia Downwind riservata al kitesurf, ecc.

Le giornate in mare, soleggiate e con vento debole sabato mattina e domenica mattina e pomeriggio, hanno visto il sabato pomeriggio il passaggio in zona di un fronte temporalesco e il levarsi di improvvise raffiche di vento fresco che hanno costretto gli organizzatori, per prudenza, a limitare le uscite nello specchio accqueo lagunare, mentre altri Soci agguerriti hanno approffittato pe uscire e volteggiare con windusrf e kitesurf, alcuni migrando nella vicina Grado o in altre località ben esposte alla bora o comunque dovevi sono meno ostacoli per uscire in mare.

Appagamento e soddisfazione per i partecipanti proventienti prevalentemente dal Triveneto, e consueta concllusione dell'esperienza con momenti aggregativi presso la sede dell'associazione a Marina Punta faro.

L'intento è di ripetere l''esperienza a settembre 2017, per cui gli interessati o esclusi per sovrannumero avranno una prossima possibilità di essere a bordo.

Le ultime notizie di oggi