Home > Associazioni > One Ocean Foundation > One Ocean presente alla Barcolana 51 con il team defender Fast and Furio

One Ocean presente alla Barcolana 51 con il team defender Fast and Furio

 Stampa articolo
One Ocean presente alla Barcolana 51 con il team defender Fast and Furio
One Ocean presente alla Barcolana 51 con il team defender Fast and Furio

One Ocean Foundation, nata per volontà dello Yacht Club Costa Smeralda con la mission di sostenere la tutela dei mari, anche quest’anno sarà presente alla Barcolana attraverso la partnership con il team defender Fast and Furio, in regata con il maxi racer di 30 metri Arca SGR, oltre a una molteplice serie di attività. 

advertising

L’obiettivo principale resta sempre quello di sensibilizzare tutti gli amanti del mare - velisti, regatanti, operatori del settore ma anche il folto pubblico presente a Trieste – circa la protezione del mare dall’inquinamento, in particolare da plastica e microplastica. 

Con i suoi 8 milioni di tonnellate, la plastica costituisce da sola l’80% di tutti i rifiuti che si trovano negli oceani: un dato allarmante che richiede consapevolezza e azioni concrete da parte di tutti. Da qui l’impegno sentito e condiviso con il team Fast and Furio, vincitore nelle ultime tre edizioni della Barcolana.

Tra le attività specifiche di sensibilizzazione, anche l’invito a tutti gli armatori, velisti e partecipanti alla Barcolana a firmare la Charta Smeralda disponibile da venerdì a domenica presso la sede della Società Velica di Barcolana e Grignano grazie alla condivisione con gli organizzatori della Barcolana di un obiettivo comune così urgente.

 Analoghe attività di promozione dei principi e linee guida della Charta Smeralda saranno svolte sulle Rive e presso lo store della Slam, per la più ampia sottoscrizione possibile. Punta al link per maggiori informazioni: https://www.1ocean.org/charta-smeralda/

Venerdì alle 19.30 presso l’Auditorium del Civico Museo Revoltella di Trieste, Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS e vicepresidente di One Ocean interverrà alla commemorazione del quarantesimo anniversario della tragica edizione della Fastnet Race, alla quale prese parte con la sua  barca Rrose Selavy, testimone diretto di quella che fu una “tempesta perfetta”. 

Riccardo Bonadeo, commodoro YCCS e vicepresidente One Ocean Foundation: “La Fondazione One Ocean torna in Barcolana grazie agli organizzatori della manifestazione e in particolare alla disponibilità del team Fast and Furio che ringraziamo per l’ospitalità a terra e in mare, sul loro maxi Arca SGR. Siamo lieti che il team abbia voluto farsi portavoce di quei principi condivisi che sono la mission di One Ocean, e ne diventi testimonial anche nella vita quotidiana di ciascun componente. L'iniziativa della Barcolana per ricordare il quarantennale del tragico Fastnet del '79 cui presi parte, è indice di grande rispetto per la cultura del mare. Ringrazio il presidente della Barcolana, Mitja Gialuz, per l'attenzione dimostrata ai temi ambientali che permette di coinvolgere un’ampia platea di velisti e amanti del mare".

Nella mattinata di sabato, 40 ragazzi seguiranno una lezione sull’importanza della tutela del mare condotta da Alex Bellini, esploratore e Ambassador della One Ocean Foundation, a bordo del maxi 100’ Arca SGR del Fast and Furio Sailing Team, barca portabandiera della Fondazione. 

Sempre nella giornata di sabato, Riccardo Bonadeo presenzierà a bordo dell’Amerigo Vespucci per la conferenza di presentazione della Regata dell'Accademia Navale, della quale One Ocean è partner fin dalla prima edizione. 

Domenica 13 ottobre, infine, nel suo ruolo di  Vicepresidente della One Ocean Foundation, sarà a bordo di Arca SGR per la 51^ edizione della Barcolana.
 

Le ultime notizie di oggi