Home > Associazioni > HSA Italia > In Sicilia il progetto ‘Il Mare, un Sorriso per tutti’ di HSA Italia

In Sicilia il progetto ‘Il Mare, un Sorriso per tutti’ di HSA Italia

 Stampa articolo
 HSA Italia
HSA Italia

In Sicilia la subacquea è per tutti con HSA Italia: oltre sessanta i ragazzi con disabilità che parteciperanno alle lezioni gratuite e  dodici i subacquei professionisti iscritti al corso di formazione

advertising

Progetto ‘Il Mare, un Sorriso per tutti’ di HSA Italia, con il sostegnodi Fondazione Vodafone Italianell’ambito di OSO Ogni Sport Oltre

Milano, 4 aprile 2019 – Sabato 6 e domenica 7 aprile a San Vito Lo Capo (TP) e a Trapani, le giornate siciliane a favore della subacquea senza barriere, promosse daHSA Italia– Handicapped Scuba Association International– con ilsostegno di Fondazione Vodafone Italianell’ambito di OSO Ogni Sport Oltre, si preannunciano di grande intensità e coinvolgenti: sessanta i ragazzi con disabilità che hanno prenotato la loro lezione gratuitadi subacquea, snorkeling e nuoto e dodici i professionisti subacquei che hanno aderito al corso di formazione per Istruttori, Assistenti Divemaster e Guide per disabili.

 HSA Italia
HSA Italia

La giornata con i ragazzi disabilisi terrà sabato pomeriggio nella Piscina Comunale di Trapani (via Tenente Alberti, dalle 14.30 alle 18.30), gestita dall’Associazione Aquarius che si è resa molto disponibile per il supporto alla realizzazione dell’iniziativa, insieme al Centro Ortopedico Ferrantidi Palermo.

In piscina gli Istruttori HSA, coordinati dall’espertoFormatore HSA Giuseppe Corona, A.S.D. Project Diver Team Disabili No Limits, responsabile dell’evento, saranno a disposizione per far vivere un’esperienza in acqua e sott’acqua ai ragazzi con disabilità fisica, sensoriale e relazionale. Contribuiranno come staff diversi diving center e scuole HSA della Sicilia che ogni giorno intraprendono nuove attività affinché la voglia di fare e la passione per il mare non incontrino alcun ostacolo fisico, come l’Associazione You Dive di Palermo,responsabile Francesco Landini.
Un mare senza barriere è possibile e se ne ha un esempio grazie a Gianluca e Alessio, due fratelli affetti da tetraparesi spastica, che nonostante mille difficoltà sono riusciti con successo ad entrare nel mondo della subacquea. Il racconto di Gianluca:”Fin da piccolo ricordo che ho amato sempre il mare, perché ho sempre saputo che in mare sarei stato libero e privo di barriere.Mi ricordo che un amico di famiglia mi regalò una sua vecchia maschera da sub ed io ero felicissimo di aver ricevuto questo bel regalo, in seguito, dopo qualche anno mi feci regalare delle pinne che tenevo a casa e con cui giocavo saltuariamente; indossavo la maschera e le pinne a casa delle zie, seduto in carrozzina, e sognavo di andare sott’acqua a guardare le meraviglie che spesso vedevo in televisione. Negli anni questo desiderio è cresciuto sempre più e oggi è una realtà che vivo davvero grazie a Francesco e grazie a HSA”.

 HSA Italia
HSA Italia

Ogni evento HSA Il Mare, un Sorriso per tutti – SUBACQUEA ZERO Barriere prevede il corso di specializzazione per Istruttori, Assistenti Istruttori, Divemaster e Guide subacquee con l’obiettivo di formare sempre più operatori subacquei sul territorio che ottengono l’abilitazione per insegnare la subacquea e accompagnare in immersione le persone con disabilità fisica, sensoriale (compresi i non vedenti) e con disabilità intellettiva relazionale. 

Il corso di specializzazione di sabato e domenica a San Vito Lo Capo e a Trapani, è diretto dal Course Director HSA Stefano Torti, e si caratterizza per un programma formativo teorico e pratico: i partecipanti acquisiscono conoscenze mediche e tecniche specifiche sulle disabilità e sono coinvolti da subito nelle attività in acqua con subacquei disabili.

“Oltre 60 i ragazzi con disabilità iscritti alle lezioni gratuite di subacquea e già 12 i partecipanti al corso di formazione. Sono questi i numeri che ci piacciono” – racconta l’Istruttore HSA Giuseppe Corona, responsabile dell’evento –.Siamo impegnati da molti anni per abbattere le barriere architettoniche e mentali quando si parla di disabilità e troviamo l’esperienza subacquea sorprendente e rivelatrice, fortemente stimolante per chi si immerge, e anche per chi insegna le tecniche subacquee da molto tempo. Il sistema didattico di qualità creato da HSA, con il metodo innovativo della certificazione multilivello, ha aperto la strada internazionale per effettuare immersioni sicure da parte dei subacquei con disabilità. I corsi HSA formano istruttori specializzati: dei veri educatori professionali, in grado di brevettare subacquei con differenti tipi di disabilità fisica e sensoriale, compresi i non vedenti”.
 

Le ultime notizie di oggi