Home > Associazioni > Confarca > Confarca al workshop di Gaeta "Il mare tra sport e business"

Tag in evidenza:

Confarca al workshop di Gaeta "Il mare tra sport e business"

 Stampa articolo

Formazione nautica e lotta all’abusivismo, Confarca al workshop di Gaeta "Il mare tra sport e business"

Intervento del segretario D’Angelo alla 3° Giornata dell'Economia del mare. Il presidente Colangelo: “Ottima opportunità di confronto tra realtà del settore”

advertising

Intervento del segretario D’Angelo alla 3a Giornata dell'Economia del mare
Intervento del segretario D’Angelo alla 3a Giornata dell'Economia del mare

No alle patenti nautiche rilasciate in soli tre giorni, sì una serrata lotta all’abusivismo. La formazione e la sicurezza in mare sbarcano a Gaeta al workshop "Il mare tra sport e business", nell'ambito della 3° giornata dell'economia del mare, organizzata dalla Camera di Commercio di Latina. È la Confarca, la confederazione delle scuole nautiche e delle autoscuole, a porre di nuovo al centro del dibattito la questione, ricordando che “bisogna puntare sulla preparazione dei futuri diportisti per far diminuire gli incidenti nelle acque italiane e al tempo stesso favorire lo sviluppo del comparto”. Ad illustrare il tema è stato il segretario nazionale della sezione nautica della Confarca, Adolfo D’Angelo (nella foto, in piedi), intervenuto al dibattito assieme al presidente della Confederazione, Paolo Colangelo. “Per noi è fondamentale che si accendano i riflettori sul percorso d’addestramento – afferma D’Angelo - poiché per favorire la sicurezza in mare non possono esserci scorciatoie, ma è necessario un percorso formativo serio”. Altra questione di stretta attualità è la riforma del codice della nautica, sulla quale si è espresso il Consiglio di Stato dando ragione ad Ucina e alle altre associazioni che, assieme alla Confarca, ne chiedevano una integrazione sulla base delle istanze raccolte durante i tavoli di lavoro. “Le associazioni avevano ricevuto le proposte di riforma in tempi troppo ristretti per essere analizzate, c’era il timore di non poter apporre le modifiche entro i primi giorni di novembre, così come previsto dalla legge delega”, racconta D’Angelo.

“Quella di oggi è stata un’ottima opportunità di confronto tra più realtà del settore – dichiara il presidente Colangelo – La sicurezza in mare non può prescindere dal ruolo fondamentale ricoperto dalle scuole nautiche, e questo è stato anche avvalorato dal prestigioso parterre presente all’incontro di Gaeta”.

Oltre agli esponenti della Confarca, al workshop hanno partecipato Mauro Zappia, commissario straordinario della Camera Commercio di Latina; Riccardo Viola, presidente Coni Lazio; Massimo Massaccesi, presidente onorario dello Yacht Club Capri; Giorgio Palmucci, Presidente Confindustria Alberghi; gen. Raffaele Romano, comandante del gruppo sportivo Fiamme Gialle della Guardia di Finanza; Diana Bianchedi, ex campionessa olimpionica di scherma e project manager di Milano 2019; Giacomo Candeloro, director of marketing and communication delle Universiadi che si terranno nel 2019 a Napoli.

Le ultime notizie di oggi