Home > Associazioni > Atena > Workshop nautica: Mezzi navali non pilotati, tecnologie abilitanti

Workshop nautica: Mezzi navali non pilotati, tecnologie abilitanti

 Stampa articolo
ROV (Remotely Operated Vehicle)
ROV (Remotely Operated Vehicle)

Il prossimo Mercoledì 25 Novembre alla Spezia, alle ore 14.30, presso le Aulee del Polo Universitario "Marconi", Via dei Colli 90, la Sezione della Spezia di ATENA, Associazione Italiana di Tecnica Navale, organizza un workshop sul tema: "Mezzi navali non pilotati – tecnologie abilitanti".

Il seminario rientra nel programma di eventi formativi organizzato congiuntamente dal Polo DLTM e dalla Sezione Atena della Spezia, con la collaborazione di Promostudi La Spezia.

I mezzi navali non pilotati sono all'opera ormai da tempo, sia per scopi militari, quali le attività di contro misure mine, che civili, come nell'industria petrolifera o nella ricerca di relitti sommersi. Fra queste, se il caso più famoso è certamente quello del Titanic scoperto nel 1985 dal ROV (Remotely Operated Vehicle) "Argo", va ugualmente ricordato il ritrovamento, a circa 1000 metri di profondità, del relitto della Corazzata Roma avvenuto nel 2012 ad opera di un ROV di produzione nazionale.

Questi mezzi stanno vivendo una rapida evoluzione in termini di prestazioni e capacità operative. Ai mezzi subacquei si affiancano mezzi di superficie, viene aumentata autonomia e flessibilità di impiego, comprendendo anche la possibilità di trasportare un carico pagante.

Il "workshop" proporrà un'analisi a tutto campo dei mezzi marini non pilotati, attuali e in sviluppo, con il contributo di un ampio e qualificato panel di esperti.

Lo "stato dell'arte" verrà tracciato dal CF Amleto Gabellone della Marina Militare, mentre il nascente quadro normativo sarà il tema trattato dall'Ing. Angelo Tonelli di RINA Services.

La ricerca è fondamentale per lo sviluppo delle nuove generazioni di mezzi. Un nutrito numero di ricercatori ne illustreranno vari aspetti, spaziando dalla fluidodinamica numerica alla valutazione di costo/efficacia di sistemi complessi, e così via. Interverranno a questo proposito: il Prof. Jean-Guy Fontaine, Direttore della Ricerca presso il CMRE, "Centre for Maritime Research and Experimentation" della NATO; il Prof. Giuseppe Casalino, Direttore dell'ISME, "Interuniversity Center on Integrated Systems for the Marine Environment"; il CF Domenico Tricarico, del CSSN della Marina Militare; i ricercatori Ing. Filippo Dall’Aglio e  Ing. Andrea Gussoni dell'Università di Genova assieme all'Ing. Giovanni Bailardi del Polo DLTM.

Dalla ricerca nascono nuovi prodotti, il contributo dell'industria e progetti in corso di sviluppo saranno presentati dall'Ing. Eleonora Sechi di Fincantieri; l'Ing. Sandro Lazzari di Oto Melara e l'Ing. Andrea Morini di WASS.

Seguirà dibattito. L'evento è aperto al pubblico. Per ragioni organizzative è gentilmente richiesta la registrazione all'evento collegandosi al link qui sotto riportato:

http://network.dltm.it/mod/reservation/view.php?id=484

ovvero inviando una mail alla Sezione Atena della Spezia: laspezia@atenanazionale.it