Home > Associazioni > Assonautica Italiana > Al porto di Rodi Garganico primo ristorante Pugliese - Saveoneseat

Al porto di Rodi Garganico primo ristorante Pugliese - Saveoneseat

 Stampa articolo
Al porto di Rodi Garganico primo ristornate Pugliese - Saveoneseat
Al porto di Rodi Garganico primo ristornate Pugliese - Saveoneseat

Al Porto Turistico di Rodi Garganico apre il “locale che non c’è” con il patrocinio di Assonautica Italiana.

advertising

Viva Yacht Club dà vita in Puglia al primo ristorante- esperienza con la formula “Saveoneseat”, il modo per festeggiare in tempi di Covid 19 non permettendo alla pandemia di fare da guastafeste.

A seguito delle restrizioni sulle aperture al pubblico dei locali italiani, i punti ristoro hanno dovuto chiudere, lasciando a casa gli addetti ai lavori. La missione dei Global Shapers, gli ideatori della formula Save One Seat , letteralmente “ salva un posto” è quella di mantenere con un gesto tangibile l'ufficialità delle ricorrenze, pur rinviando la cena o la festa al dopo pandemia. Ciò permette anche di supportare il settore della ristorazione nel breve periodo fornendogli liquidità e limitando gli impatti economici delle misure di prevenzione. L’iniziativa permette di acquistare via internet un cofanetto regalo contenente un voucher personalizzato per la cena ed altro materiale tra cui addirittura un gioiello, una prenotazione per il noleggio di una barca, o affittare una location da sogno come uno yacht da 35 metri per una notte o il faro del porto, il tutto con uno chef a disposizione del cliente per l’intera serata. Un regalo che si può consumare entro un anno dall’acquisto, superata la pandemia.

Viva Yacht Club non é solo il primo ristorante pugliese ad avere aderito all'iniziativa, ma anche l'unico ristorante italiano ad averlo fatto senza avere aperto i battenti. L'inaugurazione era infatti prevista per la domenica delle palme, ma le restrizioni covid19 lo hanno impedito. Così i titolari, un gruppo italo-svizzero, non si sono persi d'animo mantenendo il personale assunto come se stesse lavorando.

Assonautica Italiana ha deciso di patrocinare l'iniziativa affinché diventi un esempio ed uno stimolo anche per tutti gli altri ristoranti presenti nei porti turistici d'Italia per mantenersi attivi durante questo periodo di quarantena ed essere pronti a ripartire quando si potrà.

Le ultime notizie di oggi