Home > Associazioni > Assonat > TAR Puglia su proroga concessioni demaniali marittime turistico/ricreative al 2033

TAR Puglia su proroga concessioni demaniali marittime turistico/ricreative al 2033

 Stampa articolo
Natanti all'ormeggio
Natanti all'ormeggio

Altra nuova sentenza del TAR della Puglia che chiarisce, ancora una volta, come l'applicazione delle attuali norme in materia di concessioni demaniali marittime turistico/ricreative sia assolutamente legittime nella loro proroga al 2033.

advertising

Tra i passaggi più importanti della sentenza:

"Ad evidenziare il fatto che il provvedimento di diniego della proroga prevista dalla legge nazionale da parte del dirigente comunale costituisca un mero atto illegittimo e che lo stesso non possa integrare in alcun modo una attuazione della Bolkestein, sarebbe sufficiente il considerare che il diniego di proroga delle concessioni sul territorio nazionale a “ macchia di leopardo” non eviterà l’imminente ed altamente probabile avvio della procedura di infrazione nei confronti dell’Italia, che resterà inadempiente in assenza dell’approvazione della

normativa di riordino della materia e di attuazione della direttiva"

Ci auguriamo, come rappresentanti di categoria di concessionari di posti barca, che si ponga fine a questa confusione che nelle ultime settimane ha visto tante imprese trovarsi di fronte ad interpretazioni di carattere personali da parti di funzionari e politici di molti Comuni italiani

 

Le ultime notizie di oggi
 

[Allegati]

  • Sentenza TAR della Puglia di Lecce su proroga concessioni