Assologistica

I temi della Tavola Rotonda al premio il Logistico dell'Anno 2020

Servizio

15/12/2020 - 01:12
advertising

“Emergenza sanitaria: le lezioni apprese dalla logistica e quelle (forse) ancora da apprendere” è il titolo dell’incontro che accompagna il 16 dicembre (ore 9,30-13,00) il contest di Assologistica per l’assegnazione dei premi all’innovazione, giunto alla sua 16° edizione.

(Milano, 14 dicembre 2020) - Le lezioni impartite alla logistica dal 2020, un’annata così particolare con il suo terribile strascico pandemico: sarà questo il tema al centro della tavola rotonda che accompagnerà il 16 dicembre 2020 l’assegnazione dei premi “Il Logistico dell’anno”, contest con cui da ormai 16 anni a questa parte Assologistica (Associazione nazionale degli operatori di logistica in conto terzi), la sua divisione Assologistica Cultura e Formazione e il magazine Euromerci premiano aziende e manager della logistica e dei trasporti che si sono distinti per aver fatto dell’innovazione il loro punto di forza.

Titolo della tavola rotonda - moderata dal giornalista Michele Latorre (direttore di TrasportoEuropa) - è infatti “Emergenza sanitaria: le lezioni apprese dalla logistica e quelle (forse) ancora da apprendere”, nel corso della quale relazioneranno relatori di notevole spessore, a cominciare da Giulio Sapelli, professore ordinario all’Università degli Studi di Milano, che - con un occhio anche a straordinari eventi del passato - analizzerà gli elementi attuali di cambiamento introdotti nel mondo economico dalla pandemia.

Alessandro De Felice, presidente di ANRA, l’Associazione nazionale dei risk manager e dei responsabili assicurazioni aziendali, illustrerà come la logistica abbia reagito al rischio pandemia e in che modo occorra prepararsi per il futuro. Tra i temi affrontati dal direttore generale di Confetra, Ivano Russo, anche il ruolo del settore della logistica e dei trasporti nel contesto del Recovery Fund/ Next generation Eu. 

L’emergenza sanitaria ha avvicinato alcuni operatori all'intermodalità, ma quanto resterà di tale “positivo” cambio di passo? Questa è una delle questioni che invece verranno analizzate da Umberto Ruggerone, vice-presidente di Assologistica.

Il ruolo strategico della tecnologia anche in ambito logistico è apparso chiarissimo nel corso del primo lockdown. E di logistica 4.0 parlerà Annamaria Di Ruscio, amministratore delegato di Netconsulting Cube, che illustrerà i risultati di uno studio condotto tra i soci di Assologistica per valutarne il livello di maturità tecnologica. Piercarlo Benetti, associate partner di Logistics Reply, e Andrea Carlini, sales manager Supply Chain Management Solutions di Engineering, proporranno - fra l’altro - soluzioni e casi di successo grazie all’apporto della tecnologia anche in presenza di situazioni emergenziali.

Cruciali sono inoltre i temi della logistica sanitaria e della distribuzione dei vaccini anti-covid. Del primo discuterà Alessandro Pacelli, presidente della Commissione Logistica Sanitaria di Assologistica, mentre del secondo si occuperà Marco Nava, operations excellence VP director di DHL Supply Chain Italy.

Seguirà la relazione di Massimo Marciani, presidente del Freight Leaders Council, che illustrerà i cambiamenti ulteriormente innescati dalla pandemia in ambito logistica urbana, mentre Alessio Totaro, partner dello Studio Legale RP Legal & Tax, parlerà delle modifiche normative chieste da Assologistica per consentire al settore di far fronte adeguatamente all’emergenza in atto. Le reazioni del mercato immobiliare logistico alla pandemia e i suoi possibili cambiamenti strutturali saranno al centro dell’intervento di Elena Di Biase, head of logistics capital market di JLL.

Tavola rotonda e assegnazione dei premi Il Logistico dell’Anno si terranno il 16 dicembre 2020 (ore 9,30-13,00) completamente in modalità streaming online. 
 

advertising
PREVIOS POST
Azimut Yachts: Azimut Grande Trideck, tre ponti verso il futuro
NEXT POST
Azimut Yachts vince ai Boat Builder Awards for Business Achievement 2020