Home > Associazioni > ANMI > La Marina Militare a Milano per raccontare le proprie imprese

La Marina Militare a Milano per raccontare le proprie imprese

 Stampa articolo
La Marina Militare a Milano
La Marina Militare a Milano

10.000 ORDIGNI NEUTRALIZZATI

Capacità subacquee al limite dell’immaginabile, impiego di qualsiasi apparecchiatura subacquea per interventi fino a 1.500 metri di profondità, bonifica di qualunque ordigno esplosivo rinvenuto in acqua, nelle navi o nelle istallazioni portuali (ad oggi nel 2016 ne sono stati neutralizzati 9.902), intervento durante il naufragio del Costa Concordia, nell’incidente della Torre di Genova e nelle emergenze connesse ai naufragi dei barconi provenienti dalla Libia. Sono queste le peculiarità in possesso dei Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) di ComSubIn.

LE INCURSIONI IN TERRITORIO NEMICO

Colpi di mano, capacità di intervento in mare e dal mare (unica nell’alveo delle Forze Armate italiane), incursioni in profondità in territorio nemico, ma anche blitz contro terroristi per liberare ostaggi oppure unità navali, missioni a lungo raggio per recuperare connazionali in difficoltà: sono queste le specialità degli uomini del Gruppo Operativo Incursori (GOI) di ComSubIn.

A MILANO LA CONFERENZA DEI PALOMBARI E INCURSORI DELLA MARINA

Per illustrare una tale duttilità operativa, sabato 26 novembre 2016, alle ore 17.30, presso la sede di Milano dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia in Viale Gorizia 9/b (zona Darsena), il Capo del Nucleo Pubblica Informazione di ComSubIn, Capitano di Fregata (Armi Navali) SUB Giampaolo Trucco, terrà la conferenza:

“GLI UOMINI DI COMSUBIN: LA STORIA, LE AZIONI”

Dal 1849 al recupero del relitto dei migranti affondato il 18.04.15

Nelle situazioni speciali o impossibili servono questi uomini, i Palombari e gli Incursori del Raggruppamento subacquei ed incursori "Teseo Tesei" della Marina Militare, il mitico COMSUBIN. Uomini che operano in tutti i teatri in cui sono coinvolte le Forze Armate Italiane e in tutti quegli eventi ad alto rischio che coinvolgono la popolazione civile.

Le ultime notizie di oggi