Home > Associazioni > Alis > ALIS, risultati ricorso contributi ART 2019: sospesa riscossione coattiva

ALIS, risultati ricorso contributi ART 2019: sospesa riscossione coattiva

 Stampa articolo
Marcello Di Caterina, Direttore generale di ALIS
Marcello Di Caterina, Direttore generale di ALIS

Alis sui ricorsi contributi art 2019: l’autorita’ non avviera’ la procedura di riscossione dei contributi fino a conclusione del giudizio

advertising

ALIS ha affiancato le proprie aziende associate che hanno impugnato con ricorso i provvedimenti dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti inerenti la richiesta di versamento dei contributi per l’anno 2019.

“Facendo seguito - si legge in una nota a firma del Direttore Generale di ALIS Marcello Di Caterina - alle criticità emerse e tempestivamente affrontate dall’Associazione in riferimento alla Delibera ART n. 141/2018 e alla Determina ART n. 21/2019, ritenute pregiudizievoli per i nostri associati, segnaliamo che l’Autorità si è impegnata a non avviare la procedura di riscossione coattiva del contributo fino alla conclusione del giudizio”.

La nota fa riferimento allo svolgimento della Camera di Consiglio per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare fissata lo scorso 7 maggio 2019, durante la quale il Presidente della II sezione del TAR Piemonte ha trattato congiuntamente tutte le istanze cautelari presentate contro i provvedimenti dell’ART.

“Ancora una volta - dichiara il Direttore Generale - ALIS dimostra di essere una grande associazione e di aver consolidato un rapporto sinergico tra imprese e istituzioni, tra privato e pubblico, capace non solo di intercettare le istanze degli operatori del settore, ma anche di seguirle con impegno e professionalità cercando di fornire risposte e soluzioni concrete in tempi brevi”.

“ALIS continuerà a monitorare le azioni intraprese dai nostri associati - conclude il Direttore Di Caterina - in attesa dell’udienza pubblica per la discussione del merito fissata il prossimo 16 ottobre, confidando nel buon esito anche della successiva fase giudiziale”.

 

 

Le ultime notizie di oggi