Home > Approdi > Marina di Varazze > Sabato, 4 dicembre riapre il Museo del Mare di Varazze

Tag in evidenza:

Sabato, 4 dicembre riapre il Museo del Mare di Varazze

 Stampa articolo
Sabato 4 dicembre riapre il Museo del Mare di Varazze
Sabato 4 dicembre riapre il Museo del Mare di Varazze

L’Associazione Amici del Museo del Mare di Varazze comunica che, dopo la consueta chiusura per i necessari interventi di restauro e sistemazioni varie, da sabato 4 dicembre 2021 riapre la “Sala Espositiva Permanente”, ospitata in via dei Tornitori n. 9, nella darsena del porto turistico Marina di Varazze.

advertising

Ingresso libero, nel rispetto delle normative in vigore per contrastare il diffondersi del COVID-19 e sue varianti.

Orario di apertura: sabato, domenica e giorni festivi dalle ore 15:00 alle 18:00.

«Per prepararci ad accogliere i visitatori in totale sicurezza - afferma Lorenzo Bolla, Presidente dell’Associazione e coordinatore del coeso gruppo di volontari che ne garantisce l’apertura – stiamo effettuando accuratissime pulizie di tutti gli spazi che verranno fruiti dal pubblico e ripeteremo tale operazione prima di ogni apertura al pubblico.»

Attualmente, i Volontari dell’Associazione Amici del Museo del Mare di Varazze, sono impegnati in un attento e capillare riassetto dei tanti modelli di imbarcazioni e specifici attrezzi presenti nell’ormai strapiena "Sala Espositiva Permanente", sempre più visitata ed apprezzata da varazzini e gentili ospiti, provenienti anche dall’estero.

«Negli ultimi mesi - continua il Presidente Bolla - ci sono stati donati vari modelli: alcuni in temporanea esposizione ed altri in forma permanente come nel caso del Sig. Fabbri di Genova-Pegli il quale, in procinto di trasferirsi dal figlio in Francia, su suggerimento di una nipote, che aveva visitato in primavera il Museo, ci ha consegnato una serie di pezzi con dimensioni abbastanza grandi, per i quali dobbiamo trovare un’idonea sistemazione per tipologia, cercando di inserirli in modo tematico con quanto già esistente.»

«Ricordo – continua Lorenzo Bolla - quando è stato inaugurato nel 2013, una sala quasi vuota, con pochi pezzi esposti ma, con il passare degli anni siamo riusciti a recuperare e salvare numerosi modelli, al punto che attualmente non abbiamo più spazio sufficiente e, seppure malvolentieri, siamo costretti a restituire alcuni esemplari ai loro proprietari, per fare posto a nuovi ed interessanti arrivi. Abbiamo fatto presente all'Amministrazione Comunale la situazione e, ora non ci resta che sperare in uno spazio espositivo più grande, magari nei locali che verranno costruiti in sostituzione dei Cantieri Baglietto.»

Ringraziamo i Volontari dell’Associazione Amici del Museo del Mare per il loro esemplare impegno socio-culturale a favore della comunità. Come non essere orgogliosi di loro quando li ascolti spiegare ai visitatori, dei quali in tanti sono giovani e giovanissimi appassionati, come venivano realizzati le barche e i velieri che hanno reso famosa la città di Varazze e la sua laboriosità nel mondo!

Grazie ragazzi. Siete unici e meravigliosi come i tanti altri Volontari impegnati in molteplici settori nel nostro "Bel Paese".

Le ultime notizie di oggi