Home > Approdi > Marina di Varazze > Nautica: Raduno Sangermani 2015 a Marina di Varazze

Nautica: Raduno Sangermani 2015 a Marina di Varazze

 Stampa articolo
Raduno Sangermani a Marina di Varazze
Raduno Sangermani a Marina di Varazze

Il weekend dell'11-12 Settembre in Marina di Varazze ha visto tra i protagonisti gli yacht Sangermani, riunitisi per l'occasione in un raduno dedicato agli armatori del Sangermani Owners' Club, primo tentativo di rinnovare una gloriosa tradizione e riprenderne la filosofia. Il raduno è stato, infatti, per diverso tempo e fino alla fine degli anni '90 un vero e proprio appuntamento fisso per tutti gli estimatori del cantiere di Lavagna, noto nel mondo per la realizzazione di yacht in legno con lavorazione rigorosamente artigianale.

advertising

"Siamo soddisfatti dei risultati di questo primo appuntamento che ci piacerebbe potesse segnare la ripresa e il rinnovarsi di un'importante tradizione" affermano  Giorgio Casareto, direttore di Marina di Varazze e Cesare Sangermani. "Siamo soprattutto contenti di aver stabilito un contatto tra noi e del rapporto di collaborazione avviatosi. L'obiettivo di questa prima kermesse, una sorta di prova generale, era cercare di capire  insieme e  con il supporto degli armatori del Sangermani Owners' Club in che modo poter rinnovare forma e contenuti di un incontro così significativo senza tradirne i valori e l'originale  filosofia per trasformarlo nuovamente in un appuntamento annuale. C'è molto lavoro da fare, ma le idee sul tavolo sono già tante."

Tra le imbarcazioni presenti:

Ammiraglia della flotta convenuta a Varazze Sampei, imbarcazione a vela di 23 metri di lunghezza costruita nel 1986, che da allora non ha mai cambiato proprietà. Sampei è uscita in mare il venerdì mattina, insieme a Onfale, barca più anziana presente essendo stata costruita nel 1962, un 12 metri nato per la regata. Il vento di 8-10 nodi ha permesso a queste imbarcazioni, e a Isotta Margherita Tolò, il daycruiser 10 metri sviluppato nel 2006, di effettuare diversi bordi al largo di Varazze.

Le tre imbarcazioni a vela erano accompagnate da Calajunco, una pilotina di 13,7 metri costruita nel 1975. Nel pomeriggio è stato il turno di Seconda Santa Lucia, un ketch da 19,5 metri del 1975 dispiegare le sue vele al vento, ahimè ben meno intenso rispetto alla mattinata. In porto sono presenti anche Santa Rita, un 11,5 metri a vela del 1976 battente bandiera belga, e il Sangermani 999 Dayjet, imbarcazione del 2012, di fatto la versione motoristica del daycruiser a vela, della quale sono stati prodotti nove esemplari.

Le ultime notizie di oggi