Home > Accessori > Raymarine Italia > Raymarine integra le celle di carico nel LightHouse HVAR 3.16

Tag in evidenza:

Raymarine integra le celle di carico nel LightHouse HVAR 3.16

 Stampa articolo
La nuova tecnologia Cyclops Marine introdurrà la possibilità di connettere celle di carico wireless per gli utenti del sistema operativo LightHouse
La nuova tecnologia Cyclops Marine introdurrà la possibilità di connettere celle di carico wireless per gli utenti del sistema operativo LightHouse

Fareham, Regno Unito – 10 dicembre 2021 - Raymarine è lieta di annunciare il prossimo aggiornamento software del sistema operativo LightHouse HVAR 3.16. LightHouse 3.16, che deve il suo nome all'isola croata di HVAR situata nel Mar Adriatico orientale, incorporerà diverse funzioni aggiuntive e includerà una tecnologia intelligente e wireless per connettere le celle di carico di Cyclops Marine. Tutte le versioni del software LightHouse offrono nuovi vantaggi a tutti i diportisti che utilizzano i display Axiom.

advertising

Cyclops Marine è stata fondata nel 2018 per semplificare i sofisticati dispositivi di rilevamento del carico che in precedenza erano disponibili solo per i regatanti professionisti e gli equipaggi dei superyacht. L'integrazione di questa tecnologia con LightHouse HVAR 3.16 è destinata a fornire una spinta significativa e una maggiore consapevolezza sia ai velisti in cerca di prestazioni elevate che ai diportisti.

I sensori di Cyclops Marine sono strumenti wireless di rilevamento del carico progettati per misurare i dati di carico sul sartiame di una barca a vela. Smarttune è progettato per sostituire il corpo dell'arridatoio esistente nello strallo di prua o nelle sartie, mentre lo smartlink può essere semplicemente aggiunto in linea a qualsiasi scotta, drizza, paterazzo, vang, volanti o runner. Questi sensori si collegano senza fili al Gateway Marine Cyclops sotto coperta, che si interfaccia con i display Axiom Raymarine per visualizzare i dati di carico rilevati nei punti di stress identificati sul sartiame. LightHouse HVAR 3.16 consente agli utenti di visualizzare a colpo d'occhio e in tempo reale i dati di carico statici e dinamici trasmessi dai sensori marini Cyclops fino ad un massimo di 50 sensori.

Durante le regate, la visualizzazione in tempo reale della tensione dello strallo di prua o delle sartie consente al timoniere di ottimizzare la tensione delle scotte nei punti critici. Grazie a questa conoscenza, uno skipper può aumentare la tensione per aumentare la potenza o diminuirla per ridurre la potenza, sfruttando al massimo le condizioni di vento e di virata per ottenere prestazioni ripetibili più veloci.

AXIOM-Bidata
AXIOM-Bidata

La tecnologia intelligente di rilevamento del carico è un vantaggio anche per i catamarani da diporto. Gli scafi gemelli annullano naturalmente lo sbandamento durante la navigazione in condizioni di forte vento, rendendo più difficile la valutazione del carico sulle vele. Il bimini, tipico tendalino usato nei mari con clima più caldo, accentua questo problema limitando la visibilità della vela e rendendo più difficile giudicare la forza cui sono sottoposte le vele. I dati di tensione istantanei sui display Axiom azzerano questo problema di ambiguità e capacità di giudizio ridotta.

Ian Howarth, amministratore delegato di Cyclops Marine, scrive: "Siamo entusiasti che i naviganti provvisti di display Axiom Raymarine possano sfruttare i vantaggi derivanti dal vedere i carichi sugli armamenti in tempo reale. Sono il tempo e i velisti professionisti a dirci quando raggiungono quel dato punto ottimale di velocità, l'elemento rivoluzionario sta nell'essere in grado di replicare la configurazione degli armamenti. I velisti da diporto hanno così l'opportunità di vedere le sollecitazioni di carico attraverso un numero piuttosto intuitivo grazie a cui possono essere certi che stanno navigando entro la zona di sicurezza o essere sollecitati a considerare la possibilità di terzolare".

Il nuovo software LightHouse 3.16 offre agli utenti Axiom una serie di ulteriori miglioramenti delle funzionalità. Il sistema di ancoraggio assistito (Anchor Wizard) può tenere ora in considerazione l'offset della chiglia e la distanza tra la linea di galleggiamento e la coperta, e gli armatori che usano i motori Mercury possono ora beneficiare di una finestra pop-up che fornisce al timone le informazioni del sistema semplificando l'utilizzo dei motori.

"Le funzioni aggiuntive di LightHouse 3.16 e l'aggiunta della tecnologia Cyclops Marine sono un altro esempio del miglioramento costante del software LightHouse e dell'intero sistema di display Axiom fornito ai naviganti adeguatamente equipaggiati. I sensori di rilevamento del carico daranno ai proprietari delle imbarcazioni un accesso chiaro ai dati indispensabili per una gestione puntuale e accurata della vela", afferma Gregoire Outters, General Manager di Raymarine. "Tutto questo rafforza la nostra filosofia di fornire ai naviganti un controllo completo a bordo, dove disporre del quadro esauriente delle informazioni di navigazione in tempo reale migliora notevolmente la sicurezza, la consapevolezza del contesto e le prestazioni."

Le ultime notizie di oggi