Home > Accessori > Besenzoni > Besenzoni: i numeri e i prossimi appuntamenti di Miami

Besenzoni: i numeri e i prossimi appuntamenti di Miami

 Stampa articolo
La sede di Besenzoni
La sede di Besenzoni

Accanto a tutti i big della nautica mondiale, in mostra al Miami International Boat Show e nel nuovo spazio espositivo del Miami Yacht Show, non poteva certo mancare Besenzoni, il cui nome è legato a tutti i più importanti cantieri di ogni nazionalità. Tra i tanti prodotti esposti nelle fiere americane in programma dal 14 al 18 febbraio anche la sua Passerella PI 382 Sprint e la Scala SP601.

Passerella Besenzoni PI 382 Sprint
Passerella Besenzoni PI 382 Sprint in esposizione a Miami

Il Miami International Boat Show e il Miami Yacht Show, rinnovato grazie a un inedito spazio espositivo nel cuore della città, ospiteranno anche Besenzoni, azienda in costante crescita presente alle manifestazioni con il suo dealer USA Imtra, dal 1952 importante distributore di soluzioni e prodotti per il mercato dello yachting e marittimo.

Tra i prodotti del marchio che si potranno vedere in fiera troveremo la passerella telescopica automatica modello PI 382 Sprint e la scala/passerella rientrante con movimentazione idraulica SP 601, due soluzioni che si distinguono per una grande versatilità applicativa e di utilizzo.

Scala Besenzoni SP 601
Scala Besenzoni SP 601 in esposizione a Miami

In particolare la PI 382, con una struttura in acciaio inox lucidato o verniciato, raggruppa le funzioni di passerella e gruetta. È fornita con centralina elettro-idraulica con telecomando a infrarossi e con pannello di controllo per il comando dal pozzetto. I candelieri sono automatici con corda standard a destra. La pedana di camminamento ha il carabottino in teak con le luci di cortesia inserite.

Passerella Besenzoni PI 382
Passerella Besenzoni PI 382 in esposizione a Miami

La scala/passerella rientrante SP 601 ha movimentazione idraulica, si inclina verso l’alto e il basso e ha l’auto-livellamento dei gradini in teak. La struttura può essere, a scelta, in acciaio inox verniciato a polvere o lucidata a specchio. I candelieri con corda sono manuali e removibili. Il pannello di controllo per il comando della scala è posizionabile in pozzetto, funzionante tramite centralina elettroidraulica e telecomando a infrarossi. Come optional, si può scegliere il sensore “scala fuori” per segnalazione in plancia per quando si mette in moto la barca.

Tutti i numeri di un successo costruito anno dopo anno

L’azienda bergamasca, ormai più che cinquantenne, è quindi pronta per tornare in America in questo 2019 con il suo marchio tutto “made in Italy”, una garanzia di qualità per i suoi oltre 170 prodotti. Besenzoni ha infatti chiuso un 2018 molto positivo, segnando un +13% di fatturato rispetto agli ultimi quattro anni, grazie a proficue collaborazioni con tutti i più importanti cantieri della nautica mondiale per tutte le tipologie di imbarcazioni.

Numeri altrettanto affascinanti e molto “concreti” sono anche quelli che si possono ricavare dalla quantità dei prodotti finiti e del materiale utilizzato per realizzarli…

Ne abbiamo contati alcuni dal 1° gennaio 2018 a oggi e le cifre parlano chiaro: ben 104 gruette, con una media di 500 kg come capacità di sollevamento ciascuna, per 52.000 chilogrammi totali: la forza che

servirebbe per sollevare ben dieci elefanti! Sono state realizzate, inoltre, 535 passerelle oleodinamiche: tutti i led inseriti nelle pedane potrebbero illuminare un albero di Natale con un’altezza superiore ai 20 metri.

Se si unissero tutte le corde usate per i candelieri delle passerelle si arriverebbe a una misura di 5.320 metri: quasi quanto l’altezza del campo base dell’Everest sul versante sud, che si trova a 5.364 metri di altitudine. Il totale dei tubi di inox usati per i candelieri automatici arriva invece a 5.080 metri, mentre la misura di tutti i raccordi idraulici è di 95.000 unità.

Le plancette costruite in questo stesso arco di tempo sono invece 109, per una media totale di sollevamento di 54.000 kg, mentre ben 900 sono le poltrone firmate dall’azienda di Sarnico: calcolando una media di 6 mq di tessuto per ciascuna si potrebbe ricoprire più della metà di un campo da calcio di Serie A.

Besenzoni nell’ultimo anno ha costruito 129 scale, per un totale di 645 gradini circa: la scalinata di Trinità dei Monti a Roma ne ha 136, e 91 sono quelli della piramide di Chichen Itza. 672 tavoli, 78 tettucci e 14 balcony sono gli ultimi numeri che danno un’idea della mole di lavoro, attenzione ed energia che l’azienda lombarda ha impiegato in questo ultimo anno.

Besenzoni sarà al Miami International Boat Show dal 14 al 18 febbraio allo stand C285 – C tent di IMTRA. Sempre il dealer americano ospiterà Besenzoni presso il suo stand al Miami Yacht Show Booth 139.

Le ultime notizie di oggi