Home > Accessori > Altagamma > Altagamma, 25 anni di Cultura e Creatività Italiana

Tag in evidenza:

Altagamma, 25 anni di Cultura e Creatività Italiana

 Stampa articolo
Altagamma – Creatività e Cultura Italiana
Altagamma – Creatività e Cultura Italiana

Altagamma compie 25 anni e conclude le iniziative di questo anno con la presentazione del libro “Altagamma – Creatività e Cultura Italiana” e la nomina di 10 nuovi Soci Onorari.

advertising

L’occasione è la tradizionale Giornata Altagamma di Roma, che si aperta ieri con una Cena presso la prestigiosa Villa Madama, sede di rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, alla presenza del Ministro Angelino Alfano. “Fondazione Altagamma rappresenta uno dei principali partner dell’azione di promozione dell’Italia nel mondo condotta dalla Farnesina”, ha affermato il Ministro nel suo intervento a Villa Madama. “La nostra partnership è senz’altro la testimonianza più viva e brillante del “gioco di squadra” che unisce il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed attori pubblici e privati nella promozione del “Marchio Italia” all’estero. Un brand che riflette le eccellenze del nostro Paese, nella moda, nel design, nell’arte e in cucina, e che contribuisce in maniera determinante alla crescita, competitività e occupazione del nostro Paese”.

Altagamma è stata fondata a Milano nel 1992 da dieci imprenditori: Michele Alessi Anghini (Alessi), Mario Bandiera (Les Copains), Marina Deserti (Baratti&Milano), Ferruccio Ferragamo, Maurizio Gucci, Carlo Guglielmi (FontanaArte), Franco Mattioli (Gianfranco Ferrè), il Presidente Fondatore Santo Versace, Ermenegildo e Angelo Zegna.

Alle aziende fondatrici tuttora Socie della Fondazione è stato conferito un riconoscimento da parte del Presidente di Altagamma:“A questi illuminati imprenditori” ha detto Andrea Illy “si deve la prima vision comune del comparto, anticipatrice dell'approccio olistico che oggi più che mai la Fondazione persegue. Di fronte al complesso sistema socio economico, l'approccio più efficace scelto anche da Altagamma, è infatti quello della coopetizione: cooperare nelle attività pre-competitive, come l'innovazione e lo sviluppo del mercato, per poi competere sulla base delle prerogative delle singole aziende. Da ciò è nato il primo motto di Altagamma, cooperare per competere”.

Il volume “Altagamma –Creatività e Cultura Italiana”, edito da Skira e arricchito dalla cover di Giovanni Gastel, racconta le diverse forme in cui si esprime il legame delle imprese Altagamma con l’arte e la cultura, legame ribadito anche dalla nuova tag-line di Altagamma “Creatività e Cultura Italiana”.

Oltre a celebrare i 25 anni della Fondazione, il libro, che sarà distribuito nel 2018, sottolinea la particolare affinità elettiva tra i brand italiani di alta gamma e il patrimonio artistico e culturale italiano e non solo: un racconto polifonico che dà voce alle stesse imprese Altagamma nell’illustrare i loro progetti più significativi a favore di arte e cultura. L’alto di gamma italiana trova proprio in queste profonde radici il suo significato e la sua linfa vitale: il patrimonio di bellezza e creatività che ci circonda ispira imprenditori e creativi a nutrire l’arte e la cultura non solo con i loro prodotti ma anche con programmi specifici di sostegno e promozione, dal mecenatismo al restauro di monumenti storici, dai musei d’impresa alle Gallerie d’Arte, alla valorizzazione del territorio.

Nel corso della serata, sono stati inoltre accolti in Altagamma 10 nuovi Soci Onorari.

Come Ambasciatori dell’Eccellenza Italiana nei diversi ambiti dell’arte, della cultura, del cibo e del design, che contribuiscono con il loro talento e il loro impegno alla promozione nel mondo della migliore immagine dell’Italia, sono stati insigniti dell’onorificenza Eleonora Abbagnato, Piero Bassetti, Claudio Costamagna, Francesco Cerea, Carlo Cracco, Mauro Micheli, Fulvio Pierangelini, Giovanni Zuccon. In qualità di Istituzioni Artistiche e Culturali sono stati nominati Soci Onorari il MART di Rovereto (rappresentato dal Direttore Generale, Gianfranco Maraniello) e le GALLERIE DEGLI UFFIZI (rappresentato dal Direttore Eike Schmidt)

Le ultime notizie di oggi