Home > Servizio > Y-40 The Deep Joy > Boot Dusseldorf 2017: Opera da record: la piscina più profonda del mondo

Boot Dusseldorf 2017: Opera da record: la piscina più profonda del mondo

 Stampa articolo  e-mail
La piscina più profonda del mondo Y-40 The Deep Joy unica piscina per subacquei con acqua termale

A Montegrotto Terme, in provincia di Padova, a mezz’ora da Venezia, nell’estate 2014, ha aperto la piscina più profonda del mondo, Y-40® The Deep Joy, unica piscina per subacquei con acqua termale. Nel suo primo anno di attività ha dato nuovo slancio al territorio termale e ha fatto del Comprensorio Euganeo il punto di riferimento per la subacquea mondiale.

Y-40® può vantare uno specchio d'acqua che misura 21x18m, una profondità massima di 42,15m, diverse profondità intermedie, quattro grotte per attività subacquee speleonautiche e tecniche ed un volume d’acqua termale contenuto di 4300mc; acqua mantenuta ad una temperatura tra 32-34°C, così da permettere di  immergersi e nuotare in costume da bagno senza dover indossare la muta.

365 giorni l'anno di spazi dedicati all'apprendimento per apneisti e sommozzatori, l'immensità di un set cinematografico e aree per servizi fotografici, un abisso sicuro per esercitazioni professionali, un ambiente per vivere le più svariate esperienze di acquaticità. La piscina è all’interno della proprietà dell’Hotel Terme Millepini, un hotel quattro stelle con piscine termali e SPA, che ne arricchisce i servizi e l’offerta già presenti: aree briefing e congressi, reparto termale, centro wellness, ristorante.
Un progetto e una realizzazione completamente italiani nati dall’idea dell’Arch. Emanuele Boaretto e della Boaretto Group, con il contributo di professionisti di alto profilo, esperti nelle varie discipline subacquee, nonché l'integrazione di idee ed esperienze che di volta in volta sono state verificate con i fruitori finali attraverso focus group e incontri. 
"Y-40, unica nel suo genere grazie all'utilizzo dell'acqua termale che non può essere delocalizzata, - dice Emanuele Boaretto, progettista e responsabile del progetto - ha l'ambizione di aprire una nuova prospettiva di lavoro a medio e lungo termine, nel tentativo di garantire una prosperità non solo all'azienda che rappresento ma anche al territorio e alla società che l'accoglie".

Y-40® un capolavoro di architettura e ingegneria.
Ideata e progettata dall’architetto Emanuele Boaretto e realizzata in un anno dalla Boaretto Hotel Group, Y-40® è un capolavoro sia di architettura, per l’attenzione con cui la tecnica si è resa responsabile verso le istanze paesaggistiche, storiche ed estetiche del territorio, sia di ingegneria, per la capacità con cui le maestranze coinvolte nella costruzione hanno di volta in volta risolto problemi non ipotizzabili in sede di progettazione.
Y-40® una piscina per attività subacquee.

Le caratteristiche uniche di Y-40® sono tali da esercitare un sicuro richiamo soprattutto per gli amanti delle attività subacquee, che così con le loro famiglie avranno anche la possibilità di conoscere i benefici dei centri termali.

Importante è, però, anche il contributo che questa piscina unica al mondo sta dando alle Università ed ai Centri di ricerca scientifica e medica che possono in condizioni ottimali svolgere studi sulla pressione esercitata dall’acqua sul corpo umano (i maggiori centri di medicina subacquea e iperbarica stanno già conducendo esperimenti per la propria attività di ricerca).

•    Y-40: piscina con acqua termale, dedicata a subacquei, con bombole e in apnea;
•    Aperta 365 giorni all’anno;
•    Profondità record 42,15m (più di un palazzo di 13 piani);
•    Temperatura dell’acqua termale: 32-34°C;
•    Volume della vasca con acqua termale: 4.300mc³;
•    L’unico tunnel sospeso al mondo immerso e trasparente (lunghezza 13m);
•    Superficie della piscina: 21m x 18m;
•    Piattaforme a diverse profondità: -1,3m,-5m,-6m,-8m,-10m,-12m,-15, -42,15m;
•    Grotte subacquee progettate per svolgere corsi di speleosubacquea dai primi livelli fino all’allenamento dei professionisti.

Y-40®, la piscina da record per campioni da record.

Il 5 giugno 2014, giorno dell’inaugurazione, Y-40® è entrata ufficialmente a far parte del registro del Guinness World Records.
Tanti sono i nomi legati all’acqua ad esserne già stati protagonisti fin dall’apertura:
Enzo Maiorca, storico detentore di numerosi record di apnea, che ha inaugurato la struttura insieme alla figlia e campionessa Patrizia Maiorca;

Umberto Pelizzari, l’apneista più famoso del mondo, campione mondiale in tutte le discipline profonde, fino allo storico record di -150,00 metri, ora testimonial di Y-40®, presidente e fondatore con il responsabile tecnico di Y-40®, Marco Mardollo, di Apnea Academy (prima didattica di apnea al mondo);

Ilaria Molinari, pluricampionessa nazionale di apnea, colei che ha superato il record di Rossana Maiorca, divenuta presto la simbolica sirena degli eventi targati Y-40®,
Herbert Nitsch, il 45enne apneista viennese che ha saputo battere oltre 33 record mondiali e detiene il record No-Limits, con l'incredibile profondità di -253.20 metri,
Guillaume Néry, il francese recordman d'apnea in assetto costante a -125 metri, 
Pierre Frolla, l'apneista monegasco dal record mondiale di -123 metri in assetto variabile,
Stig Severinsen, il danese recordman di apnea dinamica senza pinne con 166 metri, meglio noto per le incredibili immersioni sotto i ghiacci e per i 22 minuti senza respiro,
Miguel Lozano, lo spagnolo vicecampione del mondo di apnea,
Andrea Zuccari, record italiano di apnea No-Limits a Sharm El Sheik con 175 metri di profondità in un tempo d'immersione di 3 minuti e 13 secondi, 
Ilaria Bonin, l'unica atleta che ha realizzato 6 record del mondo in apnea dinamica, 2 titoli mondiali, 2 Europei, in soli due anni, 
Alessia Zecchini, che nel 2015 ha realizzato 4 record mondiali in 4 diverse discipline dell'apnea femminile
la squadra nazionale di nuoto sincronizzato, ad Y-40 per una settimana di ritiro pre-gara,
la squadra nazionale di apnea FIPSAS,
George Bovell III di ADN Swim Project, nuotatore di Trinidad e Tobago, primatista mondiale, plurimedagliato in competizioni mondiali ed olimpiche,
Stefano Figini, record mondiale di nuoto pinnato,
Marco Bardi, Cico Nat (Francesco Natale), Stefano Claut, tra i più famosi campioni di pesca subacquea in apnea.

Anche molti campioni olimpici sono stati in visita alla struttura, come 
Domenico Fioravanti due volte oro nella rana alle Olimpiadi di Sydney 2000,
Andrea Lucchetta, storico capitano della nazionale italiana di pallavolo, 
la Squadra Nazionale Italiana di Rugby Under 20 guidata dal coach Alessandro Troncon, mediano di mischia della Nazionale maggiore fino al 2007 o si sono cimentati in un’immersione in apnea:
Igor Cassina, ginnasta, oro alle Olimpiadi di Atene 2004 alla sbarra,
Luca Dotto, nuotatore stileliberista, due volte argento mondiale, quattro volte oro europeo, 
Filippo Magnini, nuotatore, oro nello stile libero nel 2005 a Montreal e nel 2007 a Melbourne,
Carlton Myers, storico capitano della nazionale italiana di basket,
Mara Navarria, schermitrice, bronzo nella spada a squadre ai Mondiali di Catania 2011 e Kazan' 2014,
Gian Maria Gabbiani, pilota offshore e Campione del Mondo Powerboat Endurance gr.B nel 2012 e nel 2011
Valeria Straneo, 12^ classificata alla Maratona delle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro.
Si sono immersi anche volti televisivi come Flavio Insinna e Marco Bianchi.
Sono state in visita personalità della cultura come gli scrittori Valerio Massimo Manfredi, Umberto Curi, Fulvio Ervas, Diego Dalla Palma.

Y-40®, una straordinaria opportunità per il territorio.
Y-40 possiede tutti i requisiti ed è già divenuta un formidabile volano capace di dare un nuovo impulso a quella che è già la vocazione naturale delle Thermae Abano Montegrotto. Per i Colli Euganei si aggiunge, dunque, un ulteriore e decisivo, elemento di unicità. Al prestigio internazionale delle riconosciute virtù terapeutiche e rigeneranti di acque e fanghi e dei confortevoli centri benessere dei prestigiosi hotel, si unisce la piscina più profonda del mondo, che utilizza proprio la ricchezza naturale del territorio: l’acqua termale.

Y-40®: CURIOSITÀ DEI PRIMI 2 ANNI DI ATTIVITÀ 
- 100.000 tra visitatori e subacquei, sono stati nel primo anno una o più volte nella struttura, di cui circa il 10% di stranieri, con larga parte di interesse dai paesi dell’Est Europa.
- Oltre 1000 certificazioni in un anno hanno reso Y-40 il più grande diving al mondo.
- Oltre all’intera Europa, sono giunti a Montegrotto Terme per la prima volta visitatori da Australia, Alaska, Filippine, Israele, Emirati Arabi, Malesia, Indonesia, Thailandia, Canada, Sudafrica, Giappone, Cina, Russia, Turchia, Messico, Stati Uniti e molti altri.

- Circa 60 i documentari internazionali girati all’interno della struttura, tra cui il film MOMENTUM sulla subacquea, un video musicale ed una pubblicità televisiva.
- Circa 100 i servizi televisivi di troupe giornalistiche di ogni parte del mondo, anche per CNN, ZDF, BBC Radio, RAI, Mediaset e SKY.
- Il musicista Giovanni Allevi ha prestato il brano ARIA come colonna sonora per l'immersione in apnea della sirena Ilaria Molinari.
- Da marzo 2016, Y-40 e la sirena Ilaria Molinari sono l'acquario che fa da sfondo alla trasmissione Grand Hotel Chiambretti su Canale 5 tutti i martedì in seconda serata. 

- Y-40 ha ottenuto il premio 5 stelle per l’accessibilità totale dell’ambiente dalla Handicapped Scuba Association.
- L’arch. Emanuele Boaretto è stato premiato al 7°Pool & Spa EXPO and International Congress di Bologna con un Premio Speciale per il progetto tutto italiano e la realizzazione di rilevanza internazionale. Successivamente è stato invitato al Peggy Guggenheim Museum di Venezia per raccontare di fronte ad alcuni numeri uno dell’architettura “La ricerca del benessere per mezzo dell’acqua. Case-history: Y-40 una piscina da record”.
- Il 5 marzo 2016 Y-40 The Deep Joy e l'architetto Emanuele Boaretto, ideatore e progettista della struttura, sono stati premiati con il Tridente d'Oro, il “nobel della subacquea” che fu di Jacques Cousteau, Walt Disney, Enzo Maiorca.

Nella cerimonia tenutasi all'EudiShow Bologna, 24^ ed. Salone Europeo delle Attività Subacquee, il premio è stato motivato in quanto istituzione che ha contribuito significativamente, eccellendo, allo sviluppo, alla conoscenza ed alla divulgazione delle attività subacquee (scientifiche, tecniche, artistiche, culturali, divulgative e sportive) ed alla diffusione della cultura del mondo sottomarino in un contesto interdisciplinare.

- Y-40 si è prestata come arena per concerti rock o salotto per presentazione di libri.

- Il 16 gennaio 2015 il subacqueo Alberto Calesella ha sceso e risalito i 42 metri di profondità su una bicicletta decretando il record indoor.

- Due sono state le richieste di matrimonio ufficializzate negli abissi della piscina.

- Y-40® collabora nelle sue iniziative con Fondazione Umberto Veronesi, Wamba e Athena.