Home > Storia e Cultura > Press Mare > Andrea Doria, a Genova una targa in onore del Comandante Calamai

Andrea Doria, a Genova una targa in onore del Comandante Calamai

 Stampa articolo  e-mail
Piero Calamai

Al Galata Museo del Mare di Genova l’area della mostra “Andrea Doria, la nave più bella del mondo” è stata dedicata permanentemente alla memoria del comandante Piero Calamai e all’equipaggio dell’Andrea Doria, l’ammiraglia italiana affondata il 26 luglio 1956 al largo delle coste americane dopo essere stata speronata dal liner svedese Stockholm. All’evento hanno preso parte i famigliari del comandante e i superstiti del naufragio. Un «gesto doveroso - si legge nella motivazione - nei confronti dei molti ufficiali e marittimi che compirono con abnegazione il loro dovere, avendo cura di mettere in salvo le vite umane prima di ogni altra considerazione...».

Fabio Pozzo, stimato collega e firma de La Stampa e del Secolo XIX, si occupa con passione di cose di mare. Tra queste, la vicenda dell’Andrea Doria ha un posto particolare, essendo egli autore del volume “Assolvete l’Andrea Doria” edito nel 2006 da Longanesi.

A questo link gli interessati potranno leggere il suo articolo completo sulla cerimonia e, soprattutto, come avvenne la sua introduzione al gruppo di lavoro – detto “lobby della memoria” - che per decenni si è prodigato in silenzio per far emergere la verità:

http://www.lastampa.it/2016/12/28/societa/mare/una-sala-calamai-cos-genova-difende-lonore-dellandrea-doria-vOM6mDLWz73nenxsmhUmBL/pagina.html

La cerimonia al Galata celebra la prova del comandante Piero Calamai e della maggioranza dell’equipaggio dell’Andrea Doria (il più grande salvataggio della storia della navigazione), impedendone l’oblio, e nel contempo consolida, cementa l’opera del “gruppo di lavoro” genovese, dal quale raccoglie una volta in più il testimone. Per passarlo a Genova: manca ancora una via della città in onore delle donne e degli uomini dell’ammiraglia. Solo allora, forse, la “lobby della memoria” potrà sciogliersi.